Controllo caldaie autonome

Ogni anno il Comune deve effettuare i controlli per accertare lo stato di manutenzione degli impianti termici installati sul suo territorio.
Quest'anno la campagna comincia il 1 agosto 2020 e termina il 31 luglio 2021.


La dichiarazione di avvenuta manutenzione (impianti di potenza inferiore a 35 KW)

Per dichiararsi correttamente ci si deve rivolgere ad  una ditta di manutenzione che, al momento della manutenzione, compilerà il rapporto di controllo tecnico consegnandone una copia al responsabile dell'impianto e provvederà all'inserimento del documento in via informatica nel Catasto Unico Regionale Impianti Termici (CURIT).

Le disposizioni regionali prevedono il versamento di un contributo comunale di 7,00 euro senza IVA e oneri aggiuntivi (ex "Bollino verde") e di un contributo regionale di 1,00 euro. I contributi verranno versati in via telematica direttamente dal manutentore, che provvederà a darne evidenza sulla fattura/ricevuta fiscale.

Pertanto sulle dichiarazioni relative alle manutenzioni effettuate dal 1 agosto 2014 non viene più applicato il "bollino verde", che sarà sostituito dalla voce in fattura/ricevuta fiscale. 

Per maggiori informazioni visitare il sito www.curit.it.

L'utente potrà collegarsi al sito del CURIT www.curit.it e potrà verificare, inserendo il proprio codice fiscale nella sezione riservata al cittadino, l'avvenuta registrazione della dichiarazione al Catasto Regionale Impianti Termici.

Il Comune di Monza effettuerà controlli sugli impianti termici per i quali non sia stata presentata la dichiarazione di avvenuta manutenzione entro il termine della campagna.
Le verifiche saranno svolte preavvisando i responsabili degli impianti con raccomandata A.R. e concordando data e ora della verifica.
I verificatori hanno l’obbligo di presentare la tessera di riconoscimento, così come il responsabile dell’impianto ha l’obbligo di consentire la verifica, quale "pubblico servizio".
Controlli a campione saranno effettuati anche sul 5% degli impianti autodichiarati.

Si ricorda che per gli impianti di nuova installazione, in caso di sostituzione di generatori di calore o a seguito di ristrutturazione dell'impianto termico l'installatore/manutentore deve  inserire nel CURIT (Catasto Unico Regionale Impianti Termici) i dati relativi al nuovo impianto entro la fine del mese successivo alla data dell'installazione; l'installatore/manutentore deve consegnare al responsabile dell'impianto la dichiarazione di conformità dell'impianto e i relativi allegati obbligatori.
In questo caso la dichiarazione di avvenuta manutenzione non è richiesta per i ventiquattro mesi successivi alla data di installazione.


Il bollino verde 

bollino 1213

Fino al 31 luglio 2014 il manutentore al momento del controllo rilasciava il "bollino verde", un'etichetta identificativa che certifica che è stata presentata la dichiarazione di avvenuta manutenzione e versato il relativo contributo.

Dal 1 agosto 2014 il manutentore non rilascia più il "bollino verde" ma indica in fattura/ricevuta fiscale il pagamento del contributo comunale (ex bollino verde) a certificazione dell'avvenuta manutenzione.

La fattura/ricevuta fiscale deve essere conservata con la documentazione della caldaia.

 





 

Ultimo aggiornamento: 25 May 2021
Data creazione: 01 June 2015

Pagine collegate

Aiutaci a migliorare