Comunicati

Quartiere San Rocco: approvata la nuova fase del progetto nelle vie Omero e Caravaggio 

2 February 2024

San_Rocco_SUS
La Giunta ha approvato nei giorni scorsi una nuova fase del progetto per realizzare il pacchetto di interventi di Sviluppo Urbano Sostenibile (SUS) nel quartiere San Rocco, finanziato dai Fondi Strutturali e di Investimento Europei.

Il progetto prevede “azioni green” attraverso la rigenerazione degli spazi aperti del quartiere e la realizzazione di infrastrutture ciclabili e di mobilità pedonale, per un investimento di 2.436.120 euro.

Educazione e formazione al centro.
Il piano complessivo, del valore di 14.790.000 euro, abbraccia tutto il quartiere e punta a sostenere un sistema formativo innovativo che individua la scuola quale “perno di un percorso rigenerativo integrato” ma anche quale punto di riferimento polifunzionale del quartiere stesso.
Cosi quattro plessi scolastici dell’Istituto Comprensivo Koiné saranno anche laboratorio dove realizzare servizi e spazi pubblici, grazie al coinvolgimento diretto della comunità scolastica e dei cittadini.

Mobilità dolce e spazi verdi
In questo contesto sono inseriti gli interventi di mobilità dolce e di valorizzazione degli spazi verdi, anche in raccordo con il sistema ecologico del Lambro e del relativo percorso ciclo-pedonale. In particolare il progetto di fattibilità tecnico-economica approvato sviluppa percorsi ciclabili e di attraversamento per garantire I’accessibilità in sicurezza ai poli scolastici del quartiere.

Tre obiettivi
Gli obiettivi sono:

  • valorizzare e mettere in sicurezza i tracciati ciclabili già esistenti (riqualificazione delle piste ciclabili presenti e messa in sicurezza delle intersezioni dove necessario)
  • creare nuovi itinerari ciclabili per le scuole del quartiere, ricucendo la rete esistente in modo sicuro e accessibile (progettazione di itinerari ciclabili innovativi come la corsia ciclabile a doppio senso)
  • riqualificare le aree di ingresso alle scuole, promuovendo percorsi casa-scuola in bici e a piedi (realizzazione di due zone scolastiche in via Omero e in via Caravaggio).

Gli interventi
Gli interventi previsti interesseranno le seguenti vie e percorsi:

  • itinerario Zara-Toniolo (moderazione del traffico)
  • via Caravaggio (strada scolastica)
  • itinerario Aquileia-Carnia (riqualificazione tracciati e intersezioni esistenti)
  • via Paisiello (ciclabile)
  • itinerario Nazario Sauro - San Rocco (moderazione del traffico)
  • via Nazario Sauro (ciclopedonale)
  • via Omero (strada scolastica)

La nuova accessibilità per le scuole Pertini, Omero, N. Sauro e nido.
Il progetto prevede una nuova conformazione per Via Omero, che diventerà un’area per ciclisti e pedoni, consentendo di eliminare l’interferenza attualmente esistente tra la presenza di veicoli e quella di studenti, come rilevato dalle simulazioni di AMAT, che ha studiato a fondo le analisi di traffico della zona.
Nella via saranno piantati 23 nuovi alberi, realizzati 300 mq di aree verdi e 2500 mq di aree pedonali dedicate all’incontro, al gioco e alla socialità.

La nuova strada scolastica si collegherà al percorso ciclabile di via Paisiello e a quello ciclopedonale di via Nazario Sauro.

In particolare in via Paisiello si realizzerà la ricucitura di due tratti di piste ciclabili esistenti.
In entrambe le vie il limite di velocità sarà di 30 km/h. Ulteriori interventi di moderazione del traffico saranno effettuati sull’itinerario Zara - Toniolo e sull’itinerario Nazario Sauro - San Rocco.

La nuova accessibilità per la scuola Zara
Via Caravaggio, come via Omero, diventerà una strada scolastica attraversata da aree verdi e prevalentemente riservata a pedoni e ciclisti, in connessione con gli itinerari ciclabili di via Carnia. I tracciati e le intersezioni esistenti sull’itinerario via Aquileia-Carnia saranno oggetto di riqualificazione. Verranno mantenute le alberature esistenti, aggiungendone 13 nuove e migliorando ulteriormente la via con 370 mq di aree verdi. La superficie di area pedonale per gioco e socialità sarà di 2100 mq.

Una nuova vivibilità del quartiere
Per completare la progettazione di questi interventi, nelle prossime settimane saranno svolti ulteriori approfondimenti progettuali volti ad individuare le soluzioni che consentano di raggiungere il giusto bilanciamento tra le esigenze concrete dei pedoni e dei ciclisti ma anche quelle di automobilisti e motociclisti.

Riqualificazione parco Solone/Boezio e interventi di efficientamento enegretico
Oltre agli interventi per realizzare le strade scolastiche e potenziare la viabilità pedonale e ciclabile, la Giunta Comunale ha anche approvato – nell’ambito delle Strategie di Sviluppo Urbano Sostenibile - i progetti di fattibilità tecnico economica per la riqualificazione del Parco di via Solone/Boezio e per interventi di riforestazione urbana nel quartiere San Rocco, nonché la riqualificazione edilizia con miglioramento del 30% delle prestazioni energetiche e miglioramento delle prestazioni antisismiche della scuola d’infanzia Nazario Sauro e della scuola primaria Zara.

Il progetto di riqualificazione del parco prevede la piantumazione di nuovi alberi, la riqualificazione dell’area giochi e la realizzazione di un’area fitness entrambe con pavimentazione antitrauma in sughero e il posizionamento, lungo lo sviluppo dei vialetti curvilinei esistenti, di un percorso vita composto da 13 stazioni per l’esercizio dell’attività sportiva all’aperto.

I luoghi interessati da altri interventi diffusi di riforestazione saranno invece via Fiume; via Fossati; via Montesanto; via Omero; piazza Podgora; via Caravaggio; via Toniolo e via Solone/Boezio.
In particolare, per via Fiume è prevista la piantumazione di un bosco di circa 2000 mq con messa a dimora di 500 piante, mentre gli altri interventi metteranno a dimora un totale di 80 nuovi alberi.
Gli interventi sul parco e per la riforestazione diffusa hanno un valore complessivo di 427.913 €, mentre il finanziamento totale per gli interventi sui due istituti scolastici è di circa 4 milioni, di cui 293.392,75 € direttamente cofinanziati dal Comune di Monza.

“La creazione di strade scolastiche, la realizzazione di nuovi itinerari ciclabili e la riqualificazione di quelli esistenti - afferma l’Assessore alla Mobilità Giada Turato - garantisce nel quartiere una particolare protezione dei pedoni e dell’ambiente e l’incremento della mobilità sostenibile”.

SUS è acronimo di Sviluppo Urbano Sostenibile – osserva l’Assessore alla Partecipazione e coordinatrice del Progetto SUS per San Rocco Andreina Fumagalli -  e il titolo del progetto è Una Comunità Educante al Futuro. Guardare al futuro significa immaginare una mobilità dolce, meno dipendente dall’uso dei mezzi privati. Significa immaginare alberi dove ora non ci sono. Significa pensare alla formazione dei giovani in contesti formali come la scuola e contesti informali come la vita nel quartiere, con tutte le relazioni positive che si possono creare nella vita quotidiana”.

“Questo finanziamento - sottolinea il Sindaco Paolo Pilotto - rappresenta un’opportunità per migliorare la qualità della vita nel quartiere. Un progresso che si ottiene non solo promuovendo nuovi progetti, ma anche conciliando il giusto equilibrio tra la necessità di proteggere la mobilità delle persone più fragili davanti alle scuole e le tante altre esigenze del quartiere”.

Data creazione: 02 February 2024

Pagine collegate

Aiutaci a migliorare