Lavori pubblici

Opere fognarie e stradali relative alle urbanizzazioni primarie del piano particolareggiato aree industriali comprese tra le vie Stucchi, Ercolano, Pompei e Adda – primo lotto primo stralcio

Scadenza: Tue Dec 06 10:32:00 CET 2011

Sedute di gara: Presenza Criteri Ambientali minimi: Icona documento 'Formato PDF' Bando (formato PDF - 125 KB)
Icona documento 'Formato PDF' Disciplinare (formato PDF - 132 KB)
Icona documento 'Formato PDF' Aggiudicazione provvisoria (formato PDF - 63 KB)

1) Quesito:  Si richiedono delucidazioni sui requisiti minimi di partecipazione. In particolare è sufficiente una SOA con OG3 class. III e una OG6 class. I?
1) Risposta:  Al punto II.2.1, lett. d), del Bando di gara sono espressamente indicate le qualificazioni che il concorrente deve possedere per la partecipazione alla procedura in oggetto. Per l'individuazione delle relative classifiche occorre far riferimento all'art. 92 del D.P.R. 207/2010 e art.3 c. 4 del D.P.R. 34/2000. Lo scrivente ufficio non può fornite indicazioni in merito alla Vs richiesta trattandosi di valutazione rimessa al seggio di gara.
2) Quesito: La presa visione, può essere effettuata anche dal socio e consigliere, come si evince dalla CCIAA anche se non legale rappresentante ne direttore tecnico, oppure, deve presentarsi solo il legale rappresentante?
2) Risposta: Si conferma la precisazione della lex specialis di gara in virtù della quale la presa visione potrà essere effettuata esclusivamente dai legali rappresentanti, dai direttori tecnici o da un soggetto munito di apposita procura notarile (punto IV.3.3. del Bando)
3) Quesito: L'aggiudicazione avverrà secondo il criterio della media aritmetica dei ribassi percentuali di tutte le offerte ammesse? (art. 86 c.1 e art. 122 c. 9 del DLgs 163/2006)
3) Risposta: Si precisa che la lex specialis individua al punto VI.3, pag. 4 del bando il criterio di aggiudicazione: esclusione automatica delle offerte anormalmente basse secondo le modalità previste dagli art. 122, c. 9 e 86, c. 1 del D.Lgs. 163/06.
4) Quesito: Al punto II.2.1 del bando si afferma che "Le lavorazioni appartenenti alla cat. OG6, soggette a qualificazione obbligatoria, potranno essere eseguite dalla ditta aggiudicataria solo se in possesso di adeguata qualificazione SOA; in caso contrario, dovranno essere subappaltate ad imprese con idonea qualificazione e perciò specificatamente indicate, a pena di esclusione, tra le lavorazioni da subappaltare o realizzate mediante la costituzione di A.T.I. di tipo verticale". Devono essere indicate solo le lavorazioni da subappaltare o anche il nominativo dell'impresa subappaltatrice? La certificazione di qualità aziendale, in corso di validità, conforme alle norme europee della serie UNI EN ISO 9000, deve essere posseduta anche dall'impresa subappaltatrice o associata in Ati, ovvero è sufficiente che ne sia in possesso la sola impresa appaltatrice o mandataria dell'Ati?
4) Risposta: Nella dichiarazione di subappalto vanno indicate solo le lavorazioni. Al punto 5 (pag. 3) del disciplinare di gara sono espressamente indicate le prescrizioni relative alla Certificazione di qualità  sia per le imprese singole che per i raggruppamenti. Tale requisito non è richiesto in capo al subappaltatore.
5) Quesito: Si chiede se utilizzare la lista delle categorie e forniture da Voi fornita tramite copia su cd in atto di presa visione, quindi non vidimata o bisogna utilizzare una copia vidimata da Voi?
5) Risposta: Si conferma di utilizzare la Lista delle categorie e forniture inserita nel cd consegnato all'atto della presa visione.
6) Quesito: a) Cosa si intende per copia conforme? b) Quante marche da bollo vanno messe sulla documentazione? c) Va compilata la Lista delle categorie e forniture contenuta nel CD?
6) Risposta: a) Per copia conforme si intende la copia dell'attestazione riportante la dichiarazione di conformità all'originale resa dal legale rappresentante, con l'allegazione del suo documento d'identità (art. 46 D.P.R. 445/2000); b)  è richiesta l'applicazione di una marca da bollo da € 14,62 sull'offerta economica (modello Off. Stucchi); c)  la lista delle categorie e forniture da compilare è quella inserita nel CD consegnato al momento della presa visione.
7) Quesito: a) Facendo riferimento al punto II.2.1 lett.d) del bando di gara nel quale sono espressamente indicate le qualificazioni che il concorrente deve possedere per la partecipazione alla procedura in oggetto  siamo a chiedere se fosse possibile, per l'individuazione delle relative classifiche con le quali concorrere all'appalto, fare riferimento all'art. 3 comma 2 del D.P.R. 34/2000; b) Facendo riferimento al punto III.1.1 del bando e al punto 1 "Modalità di presentazione e criteri di ammissibilità delle offerte - documenti che devono essere contenuti nella busta A documentazione", siamo a chiedere se la cauzione provvisoria oltre a contenere l'espressa indicazione di ogni impresa associanda in caso di A.T.I. debba anche essere sottoscritta da ogni impresa associanda facendo parte dell'A.T.I. oppure è sufficiente che la stessa venga sottoscritta esclusivamente dalla capogruppo mandataria.
7) Risposta: a)  per l'individuazione delle classifiche con le quali concorrere all'appalto, occorre far riferimento al D.P.R. 34/2000 (art. 357, comma 16, D.P.R. 207/2010); b)  l'unica prescrizione posta a pena di esclusione è l'intestazione al raggruppamento di Imprese, con l'espressa indicazione di ogni impresa associanda (punto 1 pag. 1 del disciplinare di gara).
8) Quesito: Gli oneri della sicurezza nel bando e nella lista delle categorie sono pari  € 41.912,28 mentre il computo metrico riporta un importo di € 38.682,28. Come ci si comporta?
8) Risposta: Per la quantificazione degli oneri per la sicurezza occorre far riferimento all'art. 2 del Capitolato di Appalto in cui gli stessi risultano distinti in oneri diretti € 38.682,28 ed oneri specifici € 3.230,00 per un totale di € 41.912,28 (come stabilito negli atti di gara).
9) Quesito: Il costo della manodopera è soggetto a ribasso o viene trattato come gli oneri della sicurezza?
9) Risposta: L'importo soggetto a ribasso è pari a € 1.214.729,11 IVA esclusa e al netto degli oneri per la sicurezza. Come indicato nel bando di gara (pag.4 lettera a), ai sensi dell'art. 81, comma 3 bis del D. Lgs 163/06 la Stazione appaltante potrà procedere alla verifica del rispetto dei minimi salariali previsti dal CCNL di riferimento.

 

 

Data creazione: Wed Nov 09 10:35:42 CET 2011

Pagine collegate

Piano Neve

Ogni anno il Comune predispone un Piano per lo sgombero della neve dalle strade.

Attract - Valorizzazione del territorio

Un accordo in cui Comune e Regione Lombardia si impegnano a mettere in atto azioni concrete per favorire gli investimenti sul territorio.

Bando Sto@

Per incentivare e rilanciare le attività commerciali, del turismo e dell’artigianato di servizi.

Contrasto al Gioco d'azzardo

Bandi per lo sviluppo e il consolidamento di azioni di contrasto al gioco d’azzardo patologico.

Musei civici di Monza

Oltre 140 opere di arte e di storia cittadina.

Matrimoni e Unioni Civili in Villa Reale

E' possibile celebrare le nozze e costituire unioni con rito civile nella splendida cornice della Villa Reale

Itinerari ciclabili

36 km di itinerari ciclabili da scoprire

Tenga il resto - contro lo spreco alimentare

Il pasto non consumato si può portare a casa.

Monzaccessibile

Luoghi pubblici accessibili alle persone con disabilità

Defibrillatori in città

40 defibrillatori in città per prestare un primo soccorso alle persone in arresto cardiaco.

Aiutaci a migliorare