Aliquote e detrazioni

Aliquote 2020

A partire dall'anno 2020 è entrata in vigore la Legge 160/2019 che disciplina la nuova IMU, la quale assorbe la Tasi che risulta pertanto abolita a partire sempre dal 2020.
La nuova IMU prevede ancora l'esenzione per l'abitazione principale.

L'acconto dell'IMU 2020 deve essere calcolato sulla base delle aliquote in vigore nell'anno 2019, il saldo dell'imposta dovuta per l'intero anno a conguaglio per tutto il 2020 dovrà essere calcolato utilizzando le aliquote IMU 2020 che verranno approvate dal Comune di Monza.

La Legge 160/2019 prevede che nel 2020, la prima rata da corrispondere e' pari alla meta' di quanto versato a titolo di IMU e TASI per l'anno 2019.

Per l'acconto IMU 2020 se non si è verificata nessuna variazione (vendite, acquisti, successioni, ecc..) rispetto al 2019, è sufficiente versare la metà del totale versato nel 2019.
Non sarà necessario chiedere il servizio di calcolo all'ufficio.

La scadenza dell’acconto 2020 è il 16 giugno.

Il versamento della rata a saldo dell’imposta dovuta per l’intero anno è eseguito entro il 16 dicembre 2020, a conguaglio, sulla base delle aliquote che verranno approvate dal Comune di Monza.


Aliquote 2019

Per l'anno 2019 le aliquote IMU sono state approvate dal Consiglio Comunale con Deliberazione n. 6 del 21/01/2019.

Delibera aliquote 2019 (formato PDF -  643 KB)
Informazioni IMU 2019 (formato PDF - 62 KB)
 Regolamento_IUC (formato PDF - 176 KB)


Aliquote 2018

Per l'anno 2018 le aliquote IMU sono state approvate dal Consiglio Comunale con Deliberazione n. 35 del 26/02/2018.

Delibera aliquote 2018 (formato PDF -  4761 KB)
Informazioni IMU 2018 (formato PDF - 62 KB)
 Regolamento_IUC (formato PDF - 176 KB)


Aliquote 2017

Per l'anno 2017 le aliquote IMU sono state approvate dal Consiglio Comunale con Deliberazione n. 23 del 13/3/2017.

Delibera aliquote 2017 (formato PDF -  1386 KB)
Informazioni IMU 2017 (formato PDF - 57 KB)
 Regolamento_IUC (formato PDF - 418 KB)


Aliquote 2016

Delibera aliquote 2016 (formato PDF -  1467 KB)
Informazioni IMU 2016 (formato PDF - 62 KB)

Ultimo aggiornamento: 22 June 2020
Data creazione: 14 September 2016

Aliquota 0,6%
(per gli immobili A1-A8-A9)

Abitazione principale e relative pertinenze (nella misura massima di un’unità pertinenziale per ciascuna delle categorie catastali C/2, C/6 e C/7 a condizione che non risultino iscritte in catasto unitamente all’unità ad uso abitativo). Per abitazione principale si intende quella nel quale il possessore e il suo nucleo familiare dimorano abitualmente e risiedono anagraficamente; nel caso in cui i componenti del nucleo familiare abbiano stabilito la residenza anagrafica in immobili diversi situati nel territorio comunale le agevolazioni per abitazione principale e relative pertinenze si applicano ad una singola unità immobiliare;

Aliquota 0,6% (per gli immobili A1-A8-A9)

Abitazione e relative pertinenze (nella misura massima di un’unità pertinenziale per ciascuna delle categorie catastali C/2, C/6 e C/7 a condizione che non risultino iscritte in catasto unitamente all’unità ad uso abitativo) possedute a titolo di proprietà o di usufrutto da soggetto anziano o disabile che acquisisce la residenza in istituto di ricovero o sanitario a seguito di ricovero permanente, a condizione che la stessa non risulti locata;

Aliquota 0,6% (per gli immobili A1-A8-A9)

Unità immobiliare adibita ad abitazione principale e relative pertinenze (nella misura massima di un’unità pertinenziale per ciascuna delle categorie catastali C/2, C/6 e C/7 a condizione che non risultino iscritte in catasto unitamente all’unità ad uso abitativo) dal coniuge assegnatario della casa coniugale a seguito di provvedimento del giudice;

Aliquota
0,76%

Ridotta del 25%

Immobili concessi in locazione a titolo di abitazione principale (a condizione che l’inquilino risieda anagraficamente e dimori abitualmente presso l'immobile) e relative pertinenze (nella misura massima di un’unità pertinenziale per ciascuna delle categorie catastali C/2, C/6 e C/7) ai sensi dell’art. 2 comma 3 della legge 431/1998 e ai sensi della Legge Regionale n. 27/2009 (locazione a canone concordato);

Aliquota
1,06&

Ridotta del 25%

Unità abitative concesse in locazione a canone concordato ai sensi della L. 431/1998 (art. 2 comma 3 inquilino non residente, art. 5 commi 1, 2 e 3)

Aliquota 0,76%

Unità immobiliari regolarmente assegnate agli inquilini a titolo di abitazione principale e relative pertinenze dagli istituti autonomi per le case popolari nonché dagli enti di edilizia residenziale pubblica (ATER/IACP)

Aliquota 0,84%

Unità immobiliari con categoria C1 e C3 possedute da soggetti che le utilizzano quali beni strumentali per la propria attività di impresa

Aliquota 0,84% Abitazione e relative pertinenze di proprietà di cittadini italiani residenti all’estero non pensionati nei rispettivi paesi di residenza (AIRE)a condizione che non risulti locata o data in comodato d’uso
Aliquota 0,84%

Unità immobiliari possedute dalle Organizzazioni non lucrative di utilità sociale, così come definite dall’art. 10 del d.lgs 460/1997 e iscritte all’apposito albo delle finanze , istituito dall’art. 11 dello steso decreto (ONLUS)

Aliquota

0,76%

Base imponibile ridotta del 50%

Immobili concessi in uso gratuito a titolo di abitazione principale (ad eccezione delle A/1, A/8, A/9) e relative pertinenze (nella misura massima di un’unità pertinenziale per ciascuna delle categorie catastali C/2, C/6 e C/7) dal soggetto passivo ai parenti in linea retta entro il primo grado a condizione che il contratto sia registrato, che il comodante possieda un solo immobile (abitazione) in Italia e risieda anagraficamente e dimori abitualmente nello stesso comune in cui è situato l’immobile concesso in comodato. Tale beneficio si applica anche nel caso in cui il comodante (proprietario) possieda, oltre all’immobile concesso in comodato, nello stesso comune un altro immobile adibito a propria abitazione principale, ad eccezione delle unità abitative classificate nelle categorie catastali A/1, A/8, A/9;

Aliquota 0,76%

Immobili concessi in uso gratuito a titolo di abitazione principale e relative pertinenze (nella misura massima di un’unità pertinenziale per ciascuna delle categorie catastali C/2, C/6 e C/7) dal possessore ai suoi familiari parenti in linea retta e collaterale fino al secondo grado a condizione che vi siano residenti anagraficamente (genitori/figli – nonni/nipoti – fratelli/sorelle);

Aliquota 1,06%  Per tutti gli altri immobili

 

IMU – Immobili locati a canone concordato: per gli immobili ad uso abitativo locati a canone concordato di cui alla Legge 9 dicembre 1998 n. 431 l’imposta determinata applicando l’aliquota stabilita dal Comune, è ridotta del 25 per cento:

  • se l’inquilino ha la residenza anagrafica nell’immobile locato a canone concordato si applica l’aliquota dello 0,76 per cento più la riduzione sull’imposta del 25%;
  • se l’inquilino non ha la residenza nell’immobile locato a canone concordato si applica l’aliquota dello 1,06 per cento più la riduzione sull’imposta del 25%."
Ultimo aggiornamento: 12 April 2017
Data creazione: 09 June 2015

Pagine collegate

Attract - Valorizzazione del territorio

Un accordo in cui Comune e Regione Lombardia si impegnano a mettere in atto azioni concrete per favorire gli investimenti sul territorio.

Sportello Energia

Consulta il sito dedicato al Risparmio e all'Efficienza Energetica per aiutarti a ridurre i consumi di energia e a migliorare l'efficienza nella tua casa

Musei civici di Monza

Oltre 140 opere di arte e di storia cittadina.

Contrasto al Gioco d'azzardo

Bandi per lo sviluppo e il consolidamento di azioni di contrasto al gioco d’azzardo patologico.

Matrimoni e Unioni Civili in Villa Reale

E' possibile celebrare le nozze e costituire unioni con rito civile nella splendida cornice della Villa Reale

Itinerari ciclabili

36 km di itinerari ciclabili da scoprire

Tenga il resto - contro lo spreco alimentare

Il pasto non consumato si può portare a casa.

Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza

Cittadini, stakeholders e utenti dei servizi pubblici locali, possono inviare proposte e osservazioni per il miglioramento delle misure di prevenzione

Monzaccessibile

Luoghi pubblici accessibili alle persone con disabilità

Defibrillatori in città

40 defibrillatori in città per prestare un primo soccorso alle persone in arresto cardiaco.

Aiutaci a migliorare