Contributi per l'affitto

Bando scaduto

Regione Lombardia eroga la Misura Unica per sostenere le famiglie in difficoltà con il pagamento dell'affitto a seguito dell'emergenza sanitaria COVID-19.

La misura è destinata a nuclei familiari in locazione sul libero mercato, compreso il canone concordato, o in alloggi in godimento o in alloggi definiti Servizi Abitativi Sociali ai sensi della L. R. 16/2016, art.1 c.6.
Sono esclusi i contratti di Servizi Abitativi Pubblici (Sap).

Contributo

E' prevista l'erogazione di un contributo al proprietario, anche in più tranche, per sostenere il pagamento di canoni di locazione non versati o da versare.

Massimale di contributo: fino a 4 mensilità di canone e comunque non oltre € 1.500,00 ad alloggio/contratto.

Destinatari

Possono richiedere il contributo i cittadini residenti nel Comune di Monza in possesso dei seguenti requisiti:

  • cittadinanza italiana o di un paese dell’UE o, nei casi di cittadini non appartenenti all’UE, possesso di un regolare titolo di soggiorno
  • residenza da almeno 1 anno nell’alloggio in locazione oggetto del contributo
  • non essere sottoposti a procedure di rilascio dell’abitazione
  • non essere proprietari (né il richiedente né altri componenti del nucleo familiare) di alloggio adeguato sul territorio di Regione Lombardia
  • valore ISEE massimo € 26.000,00

Costituisce criterio preferenziale per la concessione del contributo il verificarsi di una o più condizioni collegate alla crisi dell’emergenza sanitaria 2020, qui elencate a titolo esemplificativo e non esaustivo:

  • perdita del posto di lavoro
  • consistente riduzione dell’orario di lavoro
  • accordi aziendali e sindacali con riduzione dell’orario di lavoro
  • cessazione di attività libero-professionali
  • malattia grave
  • infortunio o decesso di un componente del nucleo familiare

Domande

Le domande possono essere presentate »on line da lunedì 11 maggio, secondo il modulo di domanda allegato.

Alla domanda dovranno essere allegati in formato elettronico i seguenti documenti:

  • copia del documento di identità del richiedente
  • copia del contratto di locazione regolarmente registrato
  • dichiarazione rilasciata dal proprietario dell’immobile secondo il documento allegato
  • eventuale documento comprovante la riduzione del reddito del richiedente/nucleo familiare secondo i criteri preferenziali indicati.

Chi non ha a disposizione la strumentazione informatica necessaria, può consegnare in busta chiusa i documenti già compilati all’Ufficio Alloggi Agenzia per l’Abitare in piazza Trento e Trieste il lunedì e il giovedì, dalle ore 9.00 alle ore 12.00.
Per info: 0392372202 lunedi e giovedì dalle 9 alle 14.

Sarà possibile presentare la domanda fino alle ore 12 di sabato 16 maggio, poiché le richieste già pervenute potrebbero esaurire le risorse disponibili.

I contributi verranno, infatti, erogati fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

 Domanda (formato PDF - 82 KB)

 Dichiarazione proprietario immobile (formato PDF - 85 KB)

E' possibile compilare online i moduli con la versione XI di Adobe Reader (scaricabile qui).

Beneficiari ed erogazione del contributo

L’individuazione dei beneficiari avverrà su base mensile, rispetto alle istanze presentate nel mese precedente.

L’istruttoria terrà conto, qualora le istanze presentate fossero superiori all’importo residuo disponibile, dei criteri di priorità così come declinati all’art. 3.

Il Comune di Monza provvederà ad esperire l’istruttoria relativa alle istanze dei propri cittadini e a comunicare ai cittadini l’esito dell’istruttoria entro 45 giorni dalla presentazione della domanda.

L’erogazione del contributo eventualmente concesso verrà disposta dal Comune di Monza entro 60 giorni dalla presentazione della domanda, previa ricezione della documentazione relativa ai proprietari degli immobili (Carta di Identità, codice fiscale e estremi del contro corrente).

Verifiche e controlli

L’Amministrazione Comunale provvederà successivamente, ai sensi dell’articolo 71 del DPR 445/2000, ad effettuare controlli per verificare la veridicità delle dichiarazioni rese dai richiedenti.

Qualora, a seguito dei suddetti controlli, anche attraverso la Guardia di Finanza, il contributo risultasse indebitamente riconosciuto, ovvero in caso di dichiarazioni mendaci del beneficiario, il Comune procederà al recupero del beneficio ed alla denuncia prevista per legge agli organi competenti.

Ultimo aggiornamento: 26 May 2020
Data creazione: 08 May 2020

Pagine collegate

Attract - Valorizzazione del territorio

Un accordo in cui Comune e Regione Lombardia si impegnano a mettere in atto azioni concrete per favorire gli investimenti sul territorio.

Sportello Energia

Consulta il sito dedicato al Risparmio e all'Efficienza Energetica per aiutarti a ridurre i consumi di energia e a migliorare l'efficienza nella tua casa

Musei civici di Monza

Oltre 140 opere di arte e di storia cittadina.

Contrasto al Gioco d'azzardo

Bandi per lo sviluppo e il consolidamento di azioni di contrasto al gioco d’azzardo patologico.

Matrimoni e Unioni Civili in Villa Reale

E' possibile celebrare le nozze e costituire unioni con rito civile nella splendida cornice della Villa Reale

Itinerari ciclabili

36 km di itinerari ciclabili da scoprire

Tenga il resto - contro lo spreco alimentare

Il pasto non consumato si può portare a casa.

Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza

Cittadini, stakeholders e utenti dei servizi pubblici locali, possono inviare proposte e osservazioni per il miglioramento delle misure di prevenzione

Monzaccessibile

Luoghi pubblici accessibili alle persone con disabilità

Defibrillatori in città

40 defibrillatori in città per prestare un primo soccorso alle persone in arresto cardiaco.

Aiutaci a migliorare