Destinazione sanzioni Codice della Strada

I proventi delle sanzioni derivanti da violazioni dei limiti massimi di velocità stabiliti dal Codice della Strada (art. 142 Dlgs 285/1992), accertate attraverso l'impiego di apparecchi o di sistemi di rilevamento della velocità o attraverso l'utilizzazione di dispositivi o di mezzi tecnici di controllo a distanza, sono attribuiti, in misura pari al 50 per cento, all'ente proprietario della strada su cui è stato effettuato l'accertamento o agli enti che esercitano le relative funzioni.

Gli Enti destinano le somme derivanti da tali sanzioni alla realizzazione di:

  • interventi di manutenzione e messa in sicurezza delle infrastrutture stradali,
  • segnaletica e barriere, e relativi impianti,
  • potenziamento delle attività di controllo e di accertamento delle violazioni in materia di circolazione stradale, ivi comprese le spese relative al personale.

L'ammontare complessivo dei proventi di spettanza del Comune di Monza, relativi all'anno precedente, e gli interventi realizzati a valere su tali risorse sono indicati in apposite relazioni trasmesse ogni anno, in via informatica, al Ministero delle infrastrutture e dei trasporti ed al Ministero dell'interno.

ico_pdf Relazione su proventi 2022 (formato PDF - 267 Kb)

ico_pdf Relazione su proventi 2021 (formato PDF - 277 Kb)
 
 
Ultimo aggiornamento: 29 May 2023
Data creazione: 04 May 2022

Pagine collegate

Aiutaci a migliorare