IMU

Anno 2024

Per l’anno 2024 le aliquote IMU sono state approvate dal Consiglio Comunale con Deliberazione n. 66 del 18/12/2023, nelle stesse misure previste per gli anni 2020 e successivi.  

I soggetti passivi effettuano il versamento dell'imposta dovuta al Comune per l'anno in corso in due rate, scadenti la prima il 17 giugno (la scadenza di legge del 16 giugno è differita in quanto ricade di domenica) e la seconda il 16 dicembre. Resta in ogni caso nella facoltà del contribuente provvedere al versamento dell'imposta complessivamente dovuta in un'unica soluzione annuale, da corrispondere entro il 17 giugno.  

Il versamento della prima rata è pari all'imposta dovuta per il primo semestre applicando l'aliquota e la detrazione dell'anno precedente. 

Il versamento della rata a saldo dell'imposta dovuta per l'intero anno è eseguito, a conguaglio, sulla base delle aliquote approvate per l’anno in corso. 

Se non si sono verificate variazioni rispetto all’anno precedente (ad es. vendite, acquisti, successioni…), è possibile versare gli stessi importi dell’anno 2023. In tal caso non sarà necessario chiedere il servizio di calcolo all'ufficio. 

Di seguito il link per il calcolo online 2024

Riepilogo scadenze

  • acconto 17 giugno 
  • saldo 16 dicembre
  • unica soluzione 17 giugno

Delibera IMU 2024 (formato PDF - 939 KB)
Informazioni IMU 2024 (formato PDF - 194 KB)


Aliquote 2023

Per l’anno 2023 le aliquote IMU sono state approvate dal Consiglio Comunale con Deliberazione n. 17 del 09/03/2023, nelle stesse misure previste per gli anni 2020 e successivi.  

Delibera IMU 2023 (formato PDF - 746 KB)
Informazioni IMU 2023 (formato PDF - 153 KB)


IMU ANNI PRECEDENTI - ALIQUOTE E INFORMAZIONI

2022

Per l’anno 2022 le aliquote IMU sono rimaste invariate rispetto ai due anni precedenti. In particolare trovano applicazione le aliquote e detrazioni approvate nel 2020 dal Consiglio Comunale con Deliberazione n. 24 del 25/06/2020, in conformità a quanto disposto dall’art. 1, comma 169, della Legge 296/2006. 

 Informazioni IMU 2022 (formato PDF - 289 KB)

2021

Per l'anno 2021 le aliquote IMU sono rimaste invariate rispetto a quelle dell’anno 2020. 

In particolare, trovano applicazione le aliquote e detrazioni approvate dal Consiglio Comunale con Deliberazione n. 24 del 25/06/2020, in conformità a quanto disposto dall’art. 1, comma 169, della Legge 296/2006. 

 Informazioni IMU 2021 (formato PDF - 289 KB)
 Esenzioni IMU 2021 - Provvedimenti del Governo (formato PDF - 450 KB)

2020

Per l'anno 2020 le aliquote IMU sono state approvate dal Consiglio Comunale con Deliberazione n. 24 del 25/06/2020, nelle stesse misure previste per l'anno 2019.

Inoltre sono state deliberate le aliquote IMU per i beni merce, in sostituzione della TASI, e le aliquote per la categoria catastale D/3 (cinema e teatri).

 Delibera aliquote 2020 (formato PDF -  1.675 KB)
 Informazioni IMU 2020 (formato PDF - 289 KB)
 Regolamento IMU 2020 (formato PDF - 151 KB)

Esenzioni per attività economiche - Decreti Ristori
I codici Ateco di seguito pubblicati sono tratti da documenti a disposizione dell'ufficio, non rappresentano una fonte ufficiale per la quale occorre sempre consultare la Gazzetta Ufficiale.

 Esenzioni IMU 2020 per emergenza covid decreto ristori (formato PDF -  272 KB)
 Codici ATECO Decreto Legge 137/2020 (formato PDF - 50 KB)
 Codici ATECO Decreto Legge 149/2020 (formato PDF - 49 KB)

2019

Per l'anno 2019 le aliquote IMU sono state approvate dal Consiglio Comunale con Deliberazione n. 6 del 21/01/2019.

Delibera aliquote 2019 (formato PDF -  643 KB)
Informazioni IMU 2019 (formato PDF - 62 KB)
 Regolamento_IUC (formato PDF - 176 KB)

2018

Per l'anno 2018 le aliquote IMU sono state approvate dal Consiglio Comunale con Deliberazione n. 35 del 26/02/2018.

Delibera aliquote 2018 (formato PDF -  4761 KB)
Informazioni IMU 2018 (formato PDF - 62 KB)
 Regolamento_IUC (formato PDF - 176 KB)

2017

Per l'anno 2017 le aliquote IMU sono state approvate dal Consiglio Comunale con Deliberazione n. 23 del 13/3/2017.

Delibera aliquote 2017 (formato PDF -  1386 KB)
Informazioni IMU 2017 (formato PDF - 57 KB)
 Regolamento_IUC (formato PDF - 418 KB)

2016

Delibera aliquote 2016 (formato PDF -  1467 KB)
Informazioni IMU 2016 (formato PDF - 62 KB)


Ultimo aggiornamento: 16 April 2024
Data creazione: 14 September 2016

L’IMU è un'imposta che viene versata in autoliquidazione alle scadenze fissate dal legislatore, pertanto è il contribuente che provvede al calcolo e al versamento del tributo secondo le modalità previste dalla normativa di riferimento.

Calcolo IMU

Di seguito il link per il calcolo online 2023

Riepilogo scadenze

  • acconto 16 giugno
  • saldo 16 dicembre
  • unica soluzione 16 giugno

Calcolo della base imponibile

Per calcolare l'IMU dovuta è necessario conoscere la base imponibile IMU.
Bisogna quindi partire dalla rendita catastale dell'immobile che deve essere rivalutata del 5% e successivamente moltiplicata per il moltiplicatore.
A questo punto, ottenuta la base imponibile IMU, la stessa va moltiplicata per l'aliquota corrispondente alla propria tipologia.

Tabella per ottenere la base imponibile IMU

TIPO IMMOBILE CATEGORIA CATASTALE BASE IMPONIBILE IMU
Fabbricati iscritti in catasto A1,A2,A3,A4,A5,A6,A7,A8, A9 e C2,C6,C7 = rendita catastale x 1,05 x 160
C1 (negozi) = rendita catastale x 1,05 x 55
A10 (uffici) = rendita catastale x 1,05 x 80
D escluso D/5 = rendita catastale x 1,05 x 65
D5 = rendita catastale x 1,05 x 80
B, C3, C4, C5 = rendita catastale x 1,05 x 140
Aree fabbricabili il valore é costituito da quello venale in comune commercio al 1°gennaio dell'anno di imposizione, avendo riguardo alla zona territoriale di ubicazione, all'indice di edificabilità, alla destinazione d’uso consentita, agli oneri per eventuali lavori di adattamento del terreno necessari per la costruzione, ai prezzi medi rilevati sul mercato dalla vendita di aree aventi analoghe caratteristiche.
Immobili di categoria D non iscritti in catasto posseduti da imprese il valore e' determinato in base alle scritture contabili applicando per ciascun anno di
formazione coefficienti approvati con decreto del Ministro delle Finanze
 
Terreni agricoli Reddito dominicale x 1,25 x 135
Reddito dominicale x 1,25 x 75 per i coltivatori diretti e gli imprenditori agricoli
professionisti iscritti nella previdenza sociale
Ultimo aggiornamento: 15 April 2024
Data creazione: 09 June 2015

Pagine collegate

Aiutaci a migliorare