Aggiornamento dati anagrafici e di stato civile per cittadini stranieri

I cittadini stranieri UE ed extra UE residenti a Monza che, a seguito di variazioni stabilite dalle Leggi del paese di cui sono cittadini, cambiano i dati relativi alle generalità e allo stato civile possono chiedere la rettifica di tali dati nei registri anagrafici facendo apposita richiesta, a fronte di esibizione di idonea documentazione del Paese d’origine.
Qualora la rettifica riguardi un cittadino minorenne, occorre che l'istanza venga presentata in sua vece da chi esercita la responsabilità genitoriale.

 Le rettifiche possono riguardare
- i dati di nascita (cognome, prenome, luogo e data di nascita)
- i dati di stato civile (matrimonio, divorzio, vedovanza, stato libero) e dati dei genitori (paternità/maternità)
- i dati di cittadinanza (da extracomunitaria a comunitaria, o viceversa)
- “middle name” per cittadini Filippini

Come richiedere una variazione

E' possibile presentare la richiesta, allegando il documento di identità, il modulo compilato e la necessaria documentazione (descritta di seguito) con una delle seguenti modalità:

Documenti necessari per presentare la richiesta di variazione

Per variazioni relative a Cognome, nome, luogo e data di nascita:
1- Copia documento di riconoscimento italiano con le precedenti generalità (se esistente)
2- Alternativamente:
- Copia passaporto o carta d’ identità straniera (solo per i cittadini UE) già con le nuove generalità
oppure
- dichiarazione dell'autorità consolare (o sua copia) del proprio stato di appartenenza in Italia dalla quale risultino chiaramente quali sono le nuove generalità del richiedente e nella quale la firma di chi ha sottoscritto il documento sia legalizzata presso la competente Prefettura, salvo il caso in cui il Paese non aderisca a particolari convenzioni internazionali che escludono la legalizzazione della dichiarazione consolare rilasciata (es: Convenzione di Londra 1968, Regolamento UE 1191/2016)

ATTENZIONE: qualora la rettifica dei dati comportasse un mutamento dei dati riportati in eventuali atti di stato civile registrati in Comuni Italiani (es. nascita/matrimonio) è necessario che l’interessato si rivolga direttamente presso il competente Ufficio di Stato Civile del Comune di registrazione dell’atto.

Per variazioni di stato civile e dati genitori:
• copia documento di riconoscimento.
• copia certificati stranieri in originale e muniti di legalizzazione (esclusi i casi di esenzione dovuti ad accordi internazionali o bilaterali, es. vedi Convenzione dell’Aja 1961 – c.d. Apostille).
• copia traduzione del certificato in lingua italiana anch'essa munita di legalizzazione o Apostille, se eseguita all'estero, oppure traduzione giurata e asseverata presso il competente Tribunale italiano. 
In alternativa ai certificati il richiedente può presentare una attestazione (o sua copia) dell'autorità Consolare in Italia, nella quale la firma di chi ha sottoscritto il documento sia legalizzata presso la competente Prefettura, salvo il caso in cui il Paese non aderisca a particolari convenzioni internazionali che escludono la legalizzazione della dichiarazione consolare rilasciata. (es: Convenzione di Londra 1968, Regolamento UE 1191/2016)

ATTENZIONE: qualora la rettifica dei dati comportasse un mutamento dei dati riportati in eventuali atti di stato civile registrati in Comuni Italiani (es. nascita/matrimonio) è necessario che l’interessato si rivolga direttamente presso il competente Ufficio di Stato Civile del Comune di registrazione dell’atto.

Per variazione di cittadinanza:
• copia passaporto o documento di identità valido per l'espatrio (solo per cittadini UE) relativo all'attuale cittadinanza 
• permesso o carta di soggiorno in originale, che l’Ufficio Anagrafe dovrà successivamente consegnare alla competente Questura
oppure
• attestazione (o sua copia) dell'autorità Consolare in Italia che certifichi la nuova cittadinanza, nella quale la firma di chi ha sottoscritto il documento sia legalizzata presso la competente Prefettura, salvo il caso in cui il Paese non aderisca a particolari convenzioni internazionali che escludono la legalizzazione della dichiarazione consolare rilasciata. (es: Convenzione di Londra 1968, Regolamento UE 1191/2016)

Per variazione di cittadini filippini che devono esclusivamente togliere il “middle name”:

  • copia passaporto in corso di validità
  • copia titolo di soggiorno valido o scaduto con ricevuta di rinnovo (solo per cittadini non comunitari)
  • copia carta di identità (se in possesso)

Modulistica

ico_pdf variazione generica (144 kb)
ico_pdf variazione cittadinanza (135 kb)
ico_pdf variazione per filippini (136 kb)

Normativa di riferimento

Dpr n. 445 del 28 dicembre 2000 (art. 33) "Testo unico delle disposizioni legislative e regolamenti in materia di documentazione amministrativa".
Legge n. 218 del 31 maggio 1995 "Riforma del sistema italiano di diritto internazionale privato".
Convenzione di Bruxelles del 25 maggio 1987 relativa alla soppressione della legalizzazione di atti negli Stati membri della Comunità europee.
Convenzione di Vienna dell'8 settembre 1976 sul rilascio di estratti plurilingue di atti di stato civile.
Convenzione dell'Aja del 5 ottobre 1961 riguardante l'abolizione della legalizzazione di atti pubblici stranieri sostituita dalla formalità dell'Apostille".
Regolamento UE 1191/2016.

Ultimo aggiornamento: 13 September 2023
Data creazione: 26 April 2022

Pagine collegate

Aiutaci a migliorare