Sport inclusivo

Progetto "All Inclusive"

Approvato con deliberazione di Giunta comunale n. 329 del 21 novembre 2017 è un programma, da realizzare per la stagione 2017-2018, per lo sviluppo in modo sistemico di azioni di sport inclusivo a Monza, coordinato da un tavolo di lavoro permanente costituito dal Comune di Monza (Settori Sport e Servizi Sociali), da Special Olympics, da alcune Associazioni sportive del territorio, dal coordinamento delle Scuole dell'Infanzia di Monza, dal Privato sociale (inserito nel progetto "Tiki Taka" finanziato da Fondazione Cariplo con capofila il Consorzio Desio Brianza, al quale partecipa il Comune di Monza).


Che cosa sono l'attività motoria e lo sport inclusivo?
"Per attività motoria e sportiva inclusiva si intende un insieme di buone prassi motorio-sportive attente alla crescita delle autonomie individuali e di gruppo, allo sviluppo di un livello di socialità e di capacità relazionale alta, alla produzione di livelli sempre più ricchi di coesione sociale.
Un modo di utilizzare movimento e sport per costruire rete e relazioni ricche di significati tra scuola, territorio e realtà sportive, in modo da contribuire alla qualità della vita degli atleti coinvolti.
E' importante comprendere il nesso tra tempo libero e qualità della vita. Spesso il tempo libero viene definito (impropriamente) come tempo vuoto, improduttivo, fondamentalmente "perso" per la crescita della persona. Ciò che caratterizza il tempo libero è soprattutto la libertà di eseguire un'attività piuttosto che un'altra, senza obblighi o vincoli, in cui l'elemento che fa la differenza è il divertimento che queste attività forniscono, il senso di benessere e di piacere. Per questo motivo il tempo libero diventa per la persona (con disabilità e non) un tempo significativo per promuovere la qualità della propria vita, non certo un tempo vuoto.
Tuttavia questo concetto non è scontato, occorre educare le persone coinvolte (ma non solo loro) a trasformare questo tempo in occasione di crescita della propria personalità mediante attività e situazioni in grado di consentire alla persona di star bene con sé, con gli altri e con la realtà che lo circonda. Si tratta di un percorso motorio e sportivo che: vuole adattare il gesto tecnico, la specifica disciplina alle capacità, alle potenzialità di ogni persona e di ogni gruppo; vuole permettere processi di confronto tra pari; vuole esaltare il livello esperienziale, non specialistico, del movimento e dello sport in modo da far diventare il movimento e lo sport una parte fondamentale e significativa della vita di ogni essere umano.
Questo percorso, per le sue caratteristiche, è particolarmente indicato nella fascia d'età tra i 3 e gli 11 anni, perché si può sviluppare un percorso di crescita e lavoro su un tempo lungo e, quindi, superare ogni stereotipo e costruire gruppi pienamente integrati ed inclusivi, almeno nell'ambito dell'attività motoria e sportiva. Si può, soprattutto, sviluppare una forte azione di coesione sociale in una fase particolarmente delicata del processo educativo e del percorso di vita delle persone." (dal progetto "All Inclusive" a cura di Special Olympics).

Tale proposta vuole rappresentare un salto di qualità netto sul terreno dell'inclusione e della riconquista della valenza sociale e formativa dello sport attraverso un uso nuovo ed innovativo della prassi motoria e sportiva.

Un progetto che si colloca all'interno del Documento Unico di Programmazione del Comune di Monza, specificatamente riferito all'azione volta a dare continuità agli interventi sportivi dedicati alla disabilità quali la disponibilità di spazi acqua nelle piscine comunali, nelle palestre e le attività di sport integrato.

Una proposta che si sviluppa sulla base delle importanti e positive esperienze realizzate negli ultimi anni da Special Olympics - che costituisce per storia, professionalità e passione una garanzia di qualità e competenza, assicurando delle condizioni più che favorevoli per la buona riuscita del progetto - e che vuole creare e radicare esperienze sportive inclusive significative sul territorio monzese.


 

A tale scopo si è avviata un'azione formativa:

- giovedì 30 novembre 2017 con la realizzazione di un Seminario formativo di presentazione del progetto "All Inclusive".
Al Seminario sono stati invitati tecnici e dirigenti sportivi, educatori ed operatori dei servizi sociali e del privato sociale, insegnanti, volontari, famiglie.

- mercoledì 17 e 24 gennaio 2018 con la realizzazione di due momenti di formazione specifica Special Olympics riguardante i programmi di sport inclusivo da realizzare sul territorio monzese.

Accanto al percorso formativo si è attivata una proposta sperimentale di formazione sul campo presso una Scuola dell'Infanzia monzese che vedrà l'inizio dell'effettiva attività nella seconda parte dell'anno scolastico 2017/2018, dopo il momento di formazione specifica.

Tale percorso, con la regia del Tavolo permanente di lavoro, con il coordinamento di Special Olympics e la fattiva collaborazione delle associazioni sportive ingaggiate, intende dilatare la propria azione presso le Scuole dell'Infanzia monzesi ed allargarsi, in un secondo momento, alle Scuole Primarie della città di Monza.

Ultimo aggiornamento: Mon Jan 08 16:06:39 CET 2018
Data creazione: Wed Jan 03 15:32:54 CET 2018

Pagine collegate

Monza è

Un progetto per promuovere, valorizzare e tutelare il patrimonio motoristico italiano presente nei diversi territori

Attract - Valorizzazione del territorio

Un accordo in cui Comune e Regione Lombardia si impegnano a mettere in atto azioni concrete per favorire gli investimenti sul territorio.

Bando Sto@

Per incentivare e rilanciare le attività commerciali, del turismo e dell’artigianato di servizi.

Contrasto al Gioco d'azzardo

Bandi per lo sviluppo e il consolidamento di azioni di contrasto al gioco d’azzardo patologico.

Musei civici di Monza

Oltre 140 opere di arte e di storia cittadina.

Matrimoni e Unioni Civili in Villa Reale

E' possibile celebrare le nozze e costituire unioni con rito civile nella splendida cornice della Villa Reale

Itinerari ciclabili

36 km di itinerari ciclabili da scoprire

Tenga il resto - contro lo spreco alimentare

Il pasto non consumato si può portare a casa.

Monzaccessibile

Luoghi pubblici accessibili alle persone con disabilità

Defibrillatori in città

40 defibrillatori in città per prestare un primo soccorso alle persone in arresto cardiaco.

Aiutaci a migliorare