Monza Pink Network

Logo-MONZA-PINK-per-fondo-biancoDal confronto tra associazioni femminili al Tavolo delle pari opportunità del Comune di Monza, nasce il progetto Monza Pink Network.
Un network tutto in rosa, di e per donne che abbiano voglia di mettersi o rimettersi in gioco, che vogliano condividere la propria esperienza e la propria professionalità.


Il network

Il Monza Pink Network - presentato in Comune il 24 settembre 2018 alla presenza del Sindaco Dario Allevi e dell’Assessore alle Pari Opportunità Martina Sassoli - valorizza la ricca presenza di associazioni femminili e organismi che da anni lavorano sul fronte delle pari opportunità sul nostro territorio, ne raccoglie il contributo, l’esperienza e le competenze.

Uno dei primi step è la creazione e l’allestimento di un hub fisico che dal mese di novembre 2018 sarà a disposizione delle donne e per le donne presso il » centro civico San Fruttuoso al centro Polifunzionale in via Tazzoli 29, e di un hub virtuale sui social al seguente »link


Le attività

Al momento le attività del network sono declinate in tre diversi gruppi di lavoro, suddivisi per aree tematiche:

  • Pink network work
    L’azione prevede la creazione di una rete fisica oltre che virtuale di donne (pinkers) accomunate dal desiderio di rientrare nel mondo del lavoro a seguito di una maternità.
    La rete intende offrire un luogo fisico dove scoprire/riscoprire e valorizzare le proprie competenze attraverso il supporto e l’orientamento offerto da una rete di professioniste afferenti a svariate aree professionali (giuridico-fiscale-sociale etc.) le quali, mediante il confronto, possono sostenersi reciprocamente nella ricerca del lavoro, anche attraverso la valorizzazione delle proprie passioni trasformandole in potenzialità spendibili nel mercato del lavoro.

  • Pink network care
    L’azione prevede di offrire alla donna e al caregiver che si occupa del lavoro di cura degli anziani, strumenti di conoscenza idonei a individuare in modo consapevole le necessità di invecchiamento della persona anziana sia nel suo insorgere che nella sua evoluzione, mettendo in atto azioni concrete di cura, sia direttamente sia avvalendosi dell’aiuto di professionalità esterne idonee.
    L’obiettivo è garantire percorsi professionalizzanti per donne atti a fornire gli strumenti idonei e adeguati alla cura dell’anziano, oggi spesso improvvisata e sottovalutata, garantendo così al caregiver anche la possibilità di continuare ad occuparsi con minore difficoltà della propria formazione e realizzazione anche in ambito lavorativo.

  • Pink network culture
    L’azione muove dalla necessità di colmare l’inadeguato uso delle tecnologie digitali per promuovere le possibilità di crescita personale e professionale, e migliorare la propria occupabilità. L’azione si propone di sviluppare le seguenti competenze:
    - capacità di re-inventare una professionalità con i social e diventare un opinion leader sul mercato;
    - possibilità di rientrare nel mondo del lavoro in modo creativo e flessibile, far crescere la professionalità o il business con un blog professionale;
    - sviluppare le strategie per migliorare la percezione del sé e del proprio ruolo, per possibilità di crescita professionale o supporto al proprio business;
    - sviluppare le tecniche e le strategie per evitare che i social non si trasformino in una trappola mediatica ma in una opportunità di crescita della percezione del sé e del proprio ruolo, in un’ottica di empowerment femminile.

 Gli Enti partecipanti

34 enti tra associazioni, fondazioni, sindacati, e ordini professionali che condividono la mission della promozione delle pari opportunità:

Associazione Anita, Easymamma APS, Associazione Ostetriche Felicita Merati - APS, Stati Generali delle donne, Famiglie Insieme Caritas (Spazio Colore) Fondazione Monza Insieme, CADOM -Centro di aiuto alle Donne Maltrattate, Comitato Pari Opportunità -Ordine Avvocati, Forum Associazioni Familiari MB, FIDAPA MB, Residenze Reali Lombarde, Inner Wheel club Monza, WIDABA - Woman International Biennale Of Art,  Associazione Zeroconfini, L'Arte di  Amarsi, Centro Islamico Monza e Brianza, Arcodonna, Fondazione Gaiani, Comitato Imprenditoria Femminile – Camera di Commercio Milano, Monza, Lecco White Mathilda, Associazione Stefania, Croce Rossa - Comitato di Monza, Associazione Liberi Svincoli, Intensivamente Insieme, Comitato pari Opportunità - Ordine dei Commercialisti, Associazione Mosaico Interculturale Onlus, Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori – sezione di Milano "LILT", Cooperatica Novo Millennio (casa Jobel), Soroptimist International Club Di Monza, Centro Servizi Volontariato (CSV) Monza, Fondazione Monza Brianza, Barth Italia onlus, Coordinamenti donne: Cgil Monza Brianza, Coordinamenti donne: Cisl Monza Brianza, Global Thinking Foundation.


Iniziative per il 25 novembre - Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne

  Calendario Monza Pink Network (Formato pdf - 617 KB)

Ultimo aggiornamento: 06 February 2019
Data creazione: 25 September 2018

Pagine collegate

Monza è

Un progetto per promuovere, valorizzare e tutelare il patrimonio motoristico italiano presente nei diversi territori

Attract - Valorizzazione del territorio

Un accordo in cui Comune e Regione Lombardia si impegnano a mettere in atto azioni concrete per favorire gli investimenti sul territorio.

Bando Sto@

Per incentivare e rilanciare le attività commerciali, del turismo e dell’artigianato di servizi.

Contrasto al Gioco d'azzardo

Bandi per lo sviluppo e il consolidamento di azioni di contrasto al gioco d’azzardo patologico.

Musei civici di Monza

Oltre 140 opere di arte e di storia cittadina.

Matrimoni e Unioni Civili in Villa Reale

E' possibile celebrare le nozze e costituire unioni con rito civile nella splendida cornice della Villa Reale

Itinerari ciclabili

36 km di itinerari ciclabili da scoprire

Tenga il resto - contro lo spreco alimentare

Il pasto non consumato si può portare a casa.

Monzaccessibile

Luoghi pubblici accessibili alle persone con disabilità

Defibrillatori in città

40 defibrillatori in città per prestare un primo soccorso alle persone in arresto cardiaco.

Aiutaci a migliorare