Superficie viale Lombardia

I lavori di rifacimento del nuovo viale Lombardia (sopra il tunnel) si sono conclusi nel 2013.
Durante l'estate del 2013, lungo i due chilometri del viale, sono stati allestiti i cantieri stradali per rimuovere il vecchio manto stradale e per predisporre il fondo per la realizzazione della nuova strada urbana e delle piste ciclabili e la posa dei cavi per le dotazioni tecnologiche (semafori, illuminazione pubblica, sistemi di video sorveglianza).

Sempre entro l’estate, è partita la progettazione paesaggistica di dettaglio del nuovo viale Lombardia, in attuazione del masterplan proposto dall’architetto Kipar, che interviene su due aspetti:

    . viabilistico (due chilometri lineari su cui sarà realizzata una strada urbana a due corsie)
    . paesaggistico (40 mila mq complessivi di nuovi parchi urbani e percorsi nel verde).

» leggi le idee proposte dai cittadini

 

Le immagini del progetto

Ultimo aggiornamento: Fri Jul 03 19:01:44 CEST 2015

La viabilità di superficie

La sistemazione della viabilità di superficie parte da alcuni principi basilari che devono essere presenti nel progetto:

  • strada larga 8 metri a doppio senso di marcia
  • 2 piste ciclabili laterali (utilizzabili dalle autovetture in caso di emergenza)
  • marciapiedi
  • rotatorie agli estremi del viale
  • 4 semafori intelligenti per favorire la ricucitura est-ovest e disincentivare il traffico nord-sud.

A questi vincoli si aggiungono quelli dovuti alle opere infrastutturali esistenti:

  • sbocchi scale di sicurezza
  • presenza vasche di laminazione
  • sottoservizi (cavi energia elettrica, telefonia, rete fognaria, ecc...)
  • illuminazione pubblica.

Il progetto di riqualificazione paesaggistica

Il progetto di riqualificazione paesaggistica è stato affidato all'architetto Andreas Kipar, paesaggista di fama internazionale.

Intorno ai due chilometri di strada urbana (a due corsie, una per senso di marcia), alle piste ciclabili laterali e alle rotatorie, previste dal progetto di viabilità di superficie, saranno presenti 600 nuovi alberi, circa 4 ettari (40 mila mq complessivi) di nuovi parchi urbani e percorsi nel verde.

Le piste ciclabili, oltre 4 km, permetteranno una gli spostamenti veloci, l’altra di godersi una pedalata in mezzo al verde e alla vista dei monumenti che caratterizzano Monza, dal campanile di San Fruttuoso, finalmente liberato dal traffico, alla Villa Reale, con sullo sfondo la vista delle Grigne.

Questo progetto – ha detto il sindaco Scanagatti - permetterà di riconnettere al tessuto urbano quartieri fino ad oggi di fatto tagliati fuori dal traffico insostenibile di auto e camion, valorizzare gli elementi architettonici e paesaggistici che fanno parte della nostra identità e soprattutto riqualificare dal punto di vista ambientale una porzione molto rilevante del territorio cittadino. Realizzeremo un boulevard verde che diventerà la porta di ingresso della nostra città e dei nostri principali gioielli architettonici, un bel biglietto da visita anche per Expo 2015”.

Ultimo aggiornamento: Fri Jul 03 19:01:39 CEST 2015

Pagine collegate

Monza True emotion

Per valorizzare l’offerta turistica e commerciale in città

Sportello Monzabitando

Agevolazioni fiscali e garanzie per i proprietari di alloggi sfitti o invenduti.

Progetto Co-opportunity

Servizi a supporto ai cittadini

Tenga il resto - contro lo spreco alimentare

Il pasto non consumato si può portare a casa.

Una città per te

Percorso partecipativo a supporto dei procedimenti correlati al PGT.

Consulte di quartiere

Organi creati per consentire la partecipazione e consultazione dei cittadini.

Casa delle Culture

Un progetto per superare pregiudizi e comportamenti discriminatori e razzisti

Musei civici di Monza

Oltre 140 opere di arte e di storia cittadina.

Defibrillatori in città

40 defibrillatori in città per prestare un primo soccorso alle persone in arresto cardiaco.

Pulizie di Primavera

La manifestazione che coinvolge migliaia di cittadini e associazioni per abbellire la città

Aiutaci a migliorare