Assegno di maternità

Un contributo concesso dal comune di Monza e erogato dall’INPS destinato, per ogni figlio nato, alle donne che non beneficiano di alcun trattamento economico per la maternità o che ne beneficiano per un importo inferiore rispetto all’assegno.

Viene anche concesso per ogni minore in adozione o affidamento preadottivo purché non abbia superato i 6 anni di età al momento dell’adozione o dell’affidamento.

Chi può richiederlo

L’assegno può essere richiesto dalla madre del bimbo, in possesso dei seguenti requisiti all’atto della presentazione della domanda:

  • la madre deve avere il bambino nella propria scheda anagrafica, convivere effettivamente con lui
  • residenza nel territorio dello Stato al momento della nascita del bambino o al momento dell’ingresso in affidamento o in adozione nella propria famiglia anagrafica
  • residenza nel Comune di Monza al momento della presentazione della domanda
  • trovarsi in una delle seguenti condizioni:
    • cittadina italiana o di uno dei paesi dell’Unione Europea
    • cittadina non comunitaria in possesso dello status di rifugiato politico o di protezione sussidiaria
    • cittadina non comunitaria in possesso di regolare permesso di soggiorno di lungo periodo
    • non aver superato il valore ISEE di riferimento per l’anno in corso
    • il figlio, se non è nato in Italia o non è cittadino di uno stato dell’ Unione Europea, deve essere in possesso del permesso di soggiorno, ossia deve essere iscritto sul permesso di soggiorno di uno dei genitori;

Per maggiori informazioni su domanda e requisiti consultare la pagina del sito » INPS o contattare il numero INPS 803 164, gratuito da telefono fisso e il numero 06 164 164 da cellulare, a pagamento.


Domanda

La domanda va presentata perentoriamente entro sei mesi dalla data del parto, dell’adozione o dell’affidamento pre-adottivo, esclusivamente presso le sedi dei centri di assistenza fiscale accreditati con il Comune di Monza.

 Elenco Caf accreditati (formato PDF - 78 KB)


 Documentazione 

Vanno presentate le fotocopie di:

  • certificazione ISEE completa di Dichiarazione Sostitutiva Unica (ISEE ordinario valido per prestazioni agevolate rivolte a minorenni)
  • permesso di soggiorno della richiedente
  • permesso di soggiorno del bambino; in mancanza di esso alla data di presentazione della domanda, la richiedente dovrà presentarla all’Ufficio non appena ne entrerà in possesso
  • carta di identità o valido documento di identità e del codice fiscale della richiedente
  • coordinate bancarie intestate alla richiedente (codice IBAN).

La richiedente è tenuta a comunicare tempestivamente per iscritto al CAF accreditato ogni variazione del proprio indirizzo.

Il Comune di Monza si ritiene esonerato da ogni responsabilità in caso di irreperibilità della destinataria.


 Importi per il 2019

  • Valore assegno: € 1.731,95
  • Soglia ISEE: € 17.330,01

Tutti gli importi sono rivalutati annualmente da INPS.

 





 

Ultimo aggiornamento: 18 July 2019
Data creazione: 10 June 2015

Pagine collegate

Monza è

Un progetto per promuovere, valorizzare e tutelare il patrimonio motoristico italiano presente nei diversi territori

Attract - Valorizzazione del territorio

Un accordo in cui Comune e Regione Lombardia si impegnano a mettere in atto azioni concrete per favorire gli investimenti sul territorio.

Bando Sto@

Per incentivare e rilanciare le attività commerciali, del turismo e dell’artigianato di servizi.

Contrasto al Gioco d'azzardo

Bandi per lo sviluppo e il consolidamento di azioni di contrasto al gioco d’azzardo patologico.

Musei civici di Monza

Oltre 140 opere di arte e di storia cittadina.

Matrimoni e Unioni Civili in Villa Reale

E' possibile celebrare le nozze e costituire unioni con rito civile nella splendida cornice della Villa Reale

Itinerari ciclabili

36 km di itinerari ciclabili da scoprire

Tenga il resto - contro lo spreco alimentare

Il pasto non consumato si può portare a casa.

Monzaccessibile

Luoghi pubblici accessibili alle persone con disabilità

Defibrillatori in città

40 defibrillatori in città per prestare un primo soccorso alle persone in arresto cardiaco.

Aiutaci a migliorare