Sostegno Inclusione Attiva

Dal 1° novembre 2017 la richiesta per il SIA non potrà più essere presentata. E' sostituita dalla nuova musura Reddito di Inclusione
»Per saperne di più

Il Sostegno per l'Inclusione Attiva (SIA) è una misura di contrasto alla povertà che prevede l'erogazione di un beneficio economico alle famiglie in condizioni economiche disagiate.
E' uno strumento esteso dal Governo a tutto il territorio nazionale a partire da settembre 2016 e finanziato con 750 milioni di euro.
Con il decreto interministeriale del 16 marzo 2017 sono stati modificati alcuni criteri di accesso al SIA; la nuova normativa è entrata in vigore il 30 aprile 2017.

Tutte le domande presentate entro il 29 aprile 2017 saranno rivalutate direttamente dall'Inps; non è necessario ripresentare una nuova domanda.


Requisiti

  • essere cittadino italiano o comunitario o suo familiare titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente, ovvero cittadino straniero in possesso del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo
  • essere residente in Italia da almeno 2 anni
  • presenza di almeno un componente minorenne o di un figlio disabile o una donna in stato di gravidanza accertata (nel caso in cui sia l’unico requisito familiare posseduto, la domanda può essere presentata non prima di quattro mesi dalla data presunta del parto e deve essere corredata da documentazione medica rilasciata da struttura pubblica)
  • ISEE in corso di validità inferiore o pari a 3.000 euro
  • non beneficiare:
    - di altri trattamenti economici rilevanti il valore complessivo di altri trattamenti economici eventualmente percepiti, di natura previdenziale, indennitaria e assistenziale, deve essere inferiore a € 600 mensili (€ 900 se nella famiglia c’è una persona non autosufficiente)
    - di strumenti di sostegno al reddito dei disoccupati NASPI, ASDI o altri strumenti di sostegno al reddito dei disoccupati
  • assenza di beni durevoli di valore nessun componente deve possedere: autoveicoli immatricolati per la prima volta nei 12 mesi antecedenti la domanda o autoveicoli di cilindrata superiore a 1.300 cc o motoveicoli di cilindrata superiore a 250 cc immatricolati nei tre anni antecedenti la domanda.
    Sono esclusi gli autoveicoli per cui è prevista una agevolazione fiscale in favore delle persone con disabilità ai sensi della disciplina in vigente.

Il sussidio è subordinato all’adesione a un progetto personalizzato di attivazione sociale e lavorativa predisposto dai servizi sociali del Comune.


Contributo

Il SIA permetterà di dare alle famiglie in possesso dei requisiti richiesti un contributo economico mensile spendibile attraverso una Carta di pagamento elettronica in tutti i supermercati, gli alimentari, le farmacie e le para farmacie abilitati al circuito Master card.
La Carta può essere utilizzata anche negli uffici postali per il pagamento delle bollette elettriche e del gas, e dà diritto ad uno sconto del 5% sugli acquisti effettuati nei negozi e nelle farmacie convenzionate ad eccezione dell'acquisto di farmaci e del pagamento ticket.

Le carte elettroniche sono rilasciate da Poste italiane e il beneficio mensile potrà variare, in base al numero dei componenti del nucleo, da 80 euro fino ad un massimo di 400 euro.
Ai nuclei familiari composti esclusivamente da un genitore solo e da figli minorenni è attributo mensilmente un ammontare di ulteriori 80 euro.

Il beneficio è concesso bimestralmente per un periodo massimo di 12 mesi.
Superati i 12 mesi, il sostegno non potrà essere nuovamente richiesto se non sono trascorsi almeno 3 bimestri dall'ultimo beneficio percepito.
I requisiti per i quali si ottiene il beneficio devono essere mantenuti per tutta la durata del contributo, pena la decadenza dello stesso.
In caso di revoca del beneficio, devono trascorrere almeno tre bimestri tra la revoca e l'eventuale nuova richiesta.


Domanda

La richiesta del beneficio viene presentata da un componente del nucleo familiare mediante la compilazione di un modulo (predisposto dall'Inps) con il quale, oltre a richiedere il beneficio, si dichiara il possesso di alcuni requisiti necessari.
Per i residenti nel Comune di Monza le domande devono essere presentate presso la sede dei Servizi Sociali.

Può essere presentata entro il 31 ottobre 2017.

Dal 1° novembre 2017 la richiesta per il SIA non potrà più essere presentata.

Coloro che stanno già beneficiando del SIA continueranno a percepire il relativo beneficio economico per tutta la durata e secondo le modalità previste, inoltre se i beneficiari del SIA soddisfano anche i requisiti per accedere alla nuova misura, potranno richiedere la trasformazione del SIA in REI.


»Vai al modulo

»Per maggiori informazioni

 


 

Ultimo aggiornamento: Fri Dec 01 10:12:34 CET 2017
Data creazione: Mon Sep 26 11:37:53 CEST 2016

Pagine collegate

Monza è

Un progetto per promuovere, valorizzare e tutelare il patrimonio motoristico italiano presente nei diversi territori

Attract - Valorizzazione del territorio

Un accordo in cui Comune e Regione Lombardia si impegnano a mettere in atto azioni concrete per favorire gli investimenti sul territorio.

Bando Sto@

Per incentivare e rilanciare le attività commerciali, del turismo e dell’artigianato di servizi.

Contrasto al Gioco d'azzardo

Bandi per lo sviluppo e il consolidamento di azioni di contrasto al gioco d’azzardo patologico.

Musei civici di Monza

Oltre 140 opere di arte e di storia cittadina.

Matrimoni e Unioni Civili in Villa Reale

E' possibile celebrare le nozze e costituire unioni con rito civile nella splendida cornice della Villa Reale

Itinerari ciclabili

36 km di itinerari ciclabili da scoprire

Tenga il resto - contro lo spreco alimentare

Il pasto non consumato si può portare a casa.

Monzaccessibile

Luoghi pubblici accessibili alle persone con disabilità

Defibrillatori in città

40 defibrillatori in città per prestare un primo soccorso alle persone in arresto cardiaco.

Aiutaci a migliorare