MonzaNews

Nasce il Parco Letterario Regina Margherita e Parco Valle Lambro

Fri Nov 10 15:02:38 CET 2017

Il Parco Regionale della Valle del Lambro firmerà una convenzione con la “Società Dante Alighieri”, in collaborazione con “Paesaggio Culturale Italiano Srl” e con “La Casa della Poesia di Monza” che istituirà il “Parco Letterario Regina Margherita e il Parco Valle Lambro”. Una manifestazione che ha ricevuto il patrocino di Regione Lombardia e del Comune di Monza.

I PARCHI LETTERARI - Nell’autunno 2016, la Casa della Poesia di Monza ha manifestato al Parco Valle Lambro l’idea di istituire un Parco Letterario, ambientato territorialmente nel contesto del Parco Reale di Monza, da intitolare alla Regina Margherita, passata alla storia come un personaggio caratterizzato da grande sensibilità culturale, anche per la promozione da parte sua di tanti salotti letterari. Negli ultimi trent’anni sono stati istituiti, in Italia, 19 Parchi Letterari. Si tratta di alcune parti di territorio caratterizzate da più combinazioni di elementi naturali e antropici che illustrano l'evoluzione delle comunità locali attraverso la letteratura. I Parchi letterari rappresentano luoghi idonei a descrivere le sensazioni che hanno ispirato tanti autori per le loro opere e che intendono fare rivivere al visitatore, elaborando interventi che ricordano l'autore, la sua ispirazione e la sua creatività, attraverso la valorizzazione dell'ambiente, della storia e delle tradizioni di chi quel luogo abita. I Parchi letterari nascono con l'intento di farne delle mete di turismo - culturale, sostenibile e responsabile - che rappresenti un'opportunità concreta di sviluppo per le comunità e le imprese locali, nell'ambito di una rete nazionale, funzionale ed efficiente.

INAUGURAZIONE - Diverse le iniziative culturali che sono state organizzate a corredo dell’importante giornata, per testimoniare le molteplici passioni culturali della Regina Margherita. Per l’occasione, il Parco Regionale della Valle del Lambro organizzerà un evento inaugurale in programma sabato 18 novembre alle ore 17,30. La firma della convenzione, che sancisce la nascita ufficiale del Parco Letterario dedicato alla Regina Margherita, si terrà presso il Salone da Ballo della Villa Reale di Monza. Dopo la firma è in programma un concerto per i 50 anni di carriera musicale del tenore di fama mondiale, Renato Cazzaniga e del soprano Cristina Di Mauro, accompagnato dai 30 elementi dell’Orchestra Filarmonica dei Navigli diretta dal maestro Maurizio Tambara.

EVENTI COLLATERALI - Dalle ore 10 alle ore 16 il Parco della Villa Reale di Monza verrà pacificamente “invaso” da decine di artisti dei circoli pittorici lombardi, che prenderanno parte ad un’estemporanea di pittura. Nel foyer del Salone da Ballo sarà presentato il progetto di alternanza scuola-lavoro «Sulle orme degli artisti» che il Parco Valle Lambro ha realizzato con gli studenti del Liceo Artistico Statale «Amedeo Modigliani» di Giussano. Una mostra che introduce, attraverso un percorso guidato, il visitatore agli incantevoli panorami raccontati dai versi dei poeti, dalle acque del «Vago Eupilii» di Parini, al «Diario di viaggio» di Stendhal, ma anche dalle pennellate di importanti artisti come Andrea Appiani, pittore alla corte del viceré d'Italia Eugenio di Beauharnais, o del celebre divisionista italiano Giuseppe Segantini, per arrivare al più moderno Aligi Sassu, amico di Picasso. Un filo rosso che attraverso gli occhi (e le orme) degli artisti del passato, vuole proporre la scoperta e prendere coscienza della bellezza che ancora oggi caratterizza il territorio tutelato dal Parco Regionale della Valle del Lambro.

«La nostra città svela un nuovo volto di sé grazie alla costituzione del Parco Letterario dedicato alla Regina Margherita. Un volto inedito che ci consente di rileggere da una prospettiva originale alcuni degli spazi più famosi di Monza, quali fonti di ispirazione letteraria e artistica. L’omaggio alla sovrana illuminata e il progetto di valorizzazione anche letteraria della Reggia e del Parco rappresentano un contributo culturale significativo per la città e un volano turistico prestigioso per uno dei monumenti che è da sempre un simbolo di Monza, anche oltre confine» ha spiegato il Sindaco Dario Allevi, Presidente del Consorzio Villa Reale e Parco.

«Grazie all’importante progetto portato avanti dal Parco Regionale della Valle del Lambro con la collaborazione della “Società Dante Alighieri”, “Paesaggio Culturale Italiano Srl” e “La Casa della Poesia di Monza”, è nato un unicum in Italia: un Parco Letterario dedicato alla Regina Margherita nel Parco Valle Lambro. Una manifestazione dall’importante contenuto culturale che ha ricevuto il patrocino di Regione Lombardia e del Comune di Monza, grazie anche al “Consorzio Villa Reale e Parco di Monza”  e al contributo di importanti sponsor quali la “Banca di Credito Cooperativo di Carate Brianza”, la ”Nuova Villa Reale Monza Spa”, “Bellavite Srl” e il media partner “Il Giorno”. Di Parchi letterari ne esistono solo 18 in tutta Europa. A Monza, nell’ambito tutelato del Parco Valle Lambro, vivrà un Parco letterario dedicato ad una mecenate. Non ad un singolo artista, ma ad una figura che ha saputo veicolare la cultura nelle sue molteplici forme. Una donna che se fosse vissuta ai giorni nostri sarebbe definita multitasking, dalle molteplici passioni e dei molteplici interessi culturali. La Regina Margherita, per prima, ha saputo fare tendenza: figura brillante, animatrice di circoli culturali, influenzando mode e stili di vita. Ancora prima che il Ventesimo secolo prendesse il via, aveva già capito come anticipare le mode, come creare una serie di eventi, abbracciando tutte le discipline, dalla musica, alla letteratura, fino alla pittura, passando per la poesia e la cultura» ha spiegato Eleonora Frigerio, Presidente del Parco Regionale della Valle del Lambro.

«L’apertura del Parco Letterario dedicato alla Regina Margherita a Monza è per la Rete dei Parchi motivo di grande orgoglio. Grazie al Parco della  Valle del Lambro  e alla Casa della Poesia di Monza insieme a Reggia di Monza è oggi possibile confermare l’idea di un patrimonio che va oltre la separazione tra natura e cultura e che soprattutto prevede la partecipazione consapevole delle popolazioni ad un processo di evoluzione della propria identità. Un processo che grazie alla sensibilità dei Comitati della Società Dante Alighieri nel mondo abbraccia oggi anche quelle seconde e terze generazioni di italiani che vivono lontano ma che sono consapevolezza e conoscenza delle memorie dei luoghi di origine delle loro famiglie» ha spiegato Stanislao de Marsanich, Presidente I Parchi Letterari.

«Regione Lombardia in questi anni ha voluto promuovere il patrimonio storico e culturale della Brianza, investendo e valorizzando i gioielli del nostro territorio. In questa direzione il "Parco Letterario", istituito dal Parco Valle Lambro, rappresenta un'iniziativa fondamentale per la promozione letteraria, artistica e culturale della Brianza. È motivo di orgoglio sapere che questo Parco Letterario sarà il primo in Europa dedicato ad una mecenate, la Regina Margherita, che ha saputo fare della cultura e della poesia uno stile di vita per la sua comunità. La Brianza infatti è una terra ricca di storia e tradizioni, che fanno parte del nostro passato ma che sono anche un volano indispensabile per il nostro futuro, per rendere la nostra terra sempre più attrattiva. Per questo Regione Lombardia è intervenuta con un sostegno concreto, investendo per il comparto Parco, Villa Reale e Autodromo 55 milioni di Euro, oltre ai 15 milioni per salvare il Gran Premio di Formula 1 a Monza» ha spiegato Fabrizio Sala, Vicepresidente di Regione Lombardia e Assessore alla Casa, Housing sociale, Expo e Internazionalizzazione delle Imprese.

«Un nuovo riconoscimento prestigioso alla nostra Regione, in campo culturale, che ci inorgoglisce e che arriva proprio nell’Anno della Cultura in Lombardia. Un riconoscimento che premia anche l’impegno profuso in questi anni dalla Regione nella valorizzazione della Villa Reale, della storia e dell’identità del territorio a cui essa appartiene» ha spiegato Cristina Cappellini, l’Assessore di Regione Lombardia alle Culture, Identità e Autonomie.

«Nasce il Parco Letterario “Regina Margherita”. La figura di spicco della sovrana ritorna prepotentemente nella cronaca della storia di questi luoghi, da lei tanto amati. Numerosi gli artisti e letterati che parteciparono ai salotti letterari voluti dalla Regina presso le sale degli Appartamenti Reali e che condivisero con lei la passione per le Arti. L’importante riconoscimento culturale è stato reso possibile grazie all’iniziativa del Parco della Valle del Lambro con il supporto del Consorzio Villa Reale e Parco di Monza. Il Parco della Reggia di Monza, secondo istituito in Lombardia, entra nel prestigioso circuito dei Parchi letterari assieme a quello dedicato alla figura di Alessandro Manzoni al Parco Adda Nord.  Auspichiamo che questo importante momento possa dare l’avvio a numerose iniziative di valorizzazione del patrimonio culturale immateriale che permea questi luoghi» ha spiegato Pietro Addis, Direttore Generale del Consorzio Villa Reale e Parco di Monza.

«Il turismo culturale può promuovere l’economia di un territorio. La nascita del Parco letterario Regina Margherita e Parco Valle Lambro intende porre le basi per una crescita sostenibile del turismo culturale al fine di creare formazione e sviluppo economico a vantaggio soprattutto delle nuove generazioni chiamate come non mai ad assumere un ruolo fondamentale in questa nuova sfida. Il patrimonio artistico e la ricchezza culturale del nostro territorio possono costituire le premesse per questo importante rilancio, punto essenziale per un nuovo sviluppo, mettendo in rilievo il valore dell’attività culturale e il suo specifico apporto alla coesione sociale, all’identità regionale e allo sviluppo della collettività nel contesto urbano. Con queste premesse, il Parco Letterario Regina Margherita e Parco Valle Lambro si attiverà per promuovere un processo di valorizzazione e risanamento dei centri storici delle nostre città, valorizzandone la loro storia e l’ambiente» ha spiegato Antonietta Carrabs, Presidente La Casa della Poesia di Monza.

«Sono estremamente onorato di essere parte di una così importante manifestazione culturale che riguarda la mia città, Monza. Ho sposato immediatamente questo progetto che vede al centro la Reggia di Monza, il suo Parco e le bellezze che la caratterizzano. Molto prestigioso è anche il fatto di potersi esibire e cantare proprio all’interno della Villa Reale di Monza. La giornata del 18 novembre vuole porre la prima pietra di questo importante evento: un onore e soprattutto un piacere rendere omaggio ad un personaggio come la Regina Margherita, che ha segnato culturalmente la storia del nostro Paese. Il mio modo per onorarla è il canto, la mia arte» ha spiegato Renato Cazzaniga, il tenore di fama mondiale che vanta 50 anni di carriera nei più importanti e prestigiosi teatri lirici del mondo.

Data creazione: Fri Nov 10 15:02:38 CET 2017

Pagine collegate

Monza True emotion

Per valorizzare l’offerta turistica e commerciale in città

Sportello Monzabitando

Agevolazioni fiscali e garanzie per i proprietari di alloggi sfitti o invenduti.

Itinerari ciclabili

36 km di itinerari ciclabili da scoprire

Tenga il resto - contro lo spreco alimentare

Il pasto non consumato si può portare a casa.

Monzaccessibile

Luoghi pubblici accessibili alle persone con disabilità

Consulte di quartiere

Organi creati per consentire la partecipazione e consultazione dei cittadini.

Casa delle Culture

Un progetto per superare pregiudizi e comportamenti discriminatori e razzisti

Musei civici di Monza

Oltre 140 opere di arte e di storia cittadina.

Defibrillatori in città

40 defibrillatori in città per prestare un primo soccorso alle persone in arresto cardiaco.

Pulizie di Primavera

La manifestazione che coinvolge migliaia di cittadini e associazioni per abbellire la città

Aiutaci a migliorare