Servizi

Indagine di mercato per l’affidamento del servizio di redazione di uno studio di fattibilità di un percorso cicloturistico per il bando Brezza di Fondazione Cariplo nell’ambito del progetto “dal lago di Como al Po seguendo la valle del Lambro” – CIG N. Z4E1573538 - SCADENZE PROROGATE

Scadenza: Mon Sep 28 15:48:00 CEST 2015

Sedute di gara: La quarta seduta pubblica avverrà il giorno 09 ore 08.30, Via Guarenti, 2 - 2° piano Sala Riunioni - Monza

Presenza Criteri Ambientali minimi: Icona documento 'Formato PDF' Bando (formato PDF - 87 KB)
Icona documento 'Formato PDF' Codice Etico (formato PDF - 48 KB)
Icona documento 'Formato PDF' Contratto (formato PDF - 91 KB)
Icona documento 'Formato PDF' Proroga scadenze (formato PDF - 214 KB)
Icona documento 'Formato PDF' Allegato D (formato PDF - 28 KB)
Icona documento 'Formato PDF' Allegato N - Scheda Curriculum (formato PDF - 23,7 KB)
Icona documento 'Formato PDF' Allegato O (formato PDF - 24 KB)
Icona documento 'Formato PDF' Modello Dichirazione (formato PDF - 78 KB)

QUESITO N. 1
A quale periodo temporale (intervallo di anni) fanno riferimento le richieste di cui alla tabella dei punteggi al punto 4 dell’Avviso Pubblico?

Ai fini dell’assegnazione dei punteggi di cui all’art. 4 “Criteri di valutazione”, si specifica che saranno valutate tutte le attività svolte e concluse.

QUESITO N. 2
L’accumulo di max 4 punti per diversi livelli di progettazione inerenti il medesimo progetto di pista comprende anche il punteggio per i lavori inerenti l’ultima riga (Numero progetti realizzati e collaudati) o solo i lavori dichiarati nella seconda (Studi di fattibilità/progetti preliminari), terza (Progetti definitivi) e quarta (Progetti esecutivi) riga di cui alla tabella del punto 4 dell’Avviso Pubblico?

I progetti realizzati e collaudati vengono computati in aggiunta al punteggio di max 4 punti previsto per i diversi livelli di progettazione.

QUESITO N. 3
Sempre con riferimento alla medesima tabella di cui sopra, si chiede di esplicitare meglio cosa si intende per “Incarichi professionali in materia di ciclabilità”.

Per “Incarichi professionali in materia di ciclabilità” si intendono gli incarichi che non rientrano nelle voci “Progetti realizzati”: a titolo esemplificativo e non esaustivo, piani di comunicazione in materia di ciclabilità, presentazione proposte progettuali per cofinanziamenti, progettazione di servizi di bike sharing etc.
L’attinenza di quanto presentato dai partecipanti all’incarico oggetto dell’avviso pubblico sarà valutata dalla Commissione giudicatrice.

QUESITO N. 4
Si chiede inoltre di specificare meglio cosa si intende per “Specializzazioni e attività scientifica svolte in materia di ciclabilità”.

Per “Specializzazioni e attività scientifica svolte in materia di ciclabilità” si intendono (a titolo esemplificativo e non esaustivo) l’eventuale possesso di certificazioni/attestazioni relative a frequenza di corsi/seminari, nonché eventuali docenze universitarie, dottorati o attività di ricerca, elaborazione di linee guida o di testi normativi.
L’attinenza di quanto presentato dai partecipanti all’incarico oggetto dell’avviso pubblico sarà valutata dalla Commissione giudicatrice.

QUESITO N. 5
In riferimento ai “Premi ottenuti in concorsi e menzioni” si fa riferimento a concorsi di progettazione e/o concorsi di idee su qualsiasi tema?

Si fa riferimento esclusivamente ai temi connessi all’incarico, escludendo pertanto attività svolta in altri ambiti professionali.

QUESITO N. 6
Relativamente all’art. 3 “Requisiti di partecipazione” e nello specifico al comma C si chiede di specificare se i requisiti richiesti sono riferiti all’ultimo quinquennio o all’ultimo triennio. Nel primo rigo si fa riferimento all’”ultimo quinquennio” mentre al quarto rigo si specifica “nel triennio precedente”.

Per un mero errore materiale all’art. 3 “Requisiti di partecipazione” lett. c al primo rigo è stato indicato quinquennio anziché triennio. Pertanto, l’espressione “nell’ultimo quinquennio” è da intendersi come “triennio antecedente la data di pubblicazione del presente avviso”.
Si invita a prendere visione del testo aggiornato dell’avviso pubblico e della bozza di contratto.

QUESITO N. 7
Relativamente all’art. 4 “Criteri di valutazione” non risulta specificato se le attività debbano fare riferimento all’ultimo triennio o quinquennio o possano essere inserite anche attività svolte e concluse precedentemente.

Nel curriculum vitae (allegato N) potranno essere indicati tutti gli incarichi svolti, mentre nella Scheda Referenze Professionali (Allegato O) dovranno essere indicate le attività relative al triennio antecedente la data di pubblicazione dell’avviso.
Si invita a prendere visione del testo aggiornato dell’avviso pubblico e della bozza di contratto.

QUESITO N. 8
Relativamente all’articolo 4 “Criteri di valutazione” e nello specifico relativamente a “premi ottenuti in concorsi e menzioni”, “Numero di pubblicazioni su riviste specializzate”, “Partecipazione a comitati scientifici, associazioni di categoria etc.” non viene specificato che siano relativi a temi connessi esclusivamente con la ciclabilità. Possono essere in queste categorie, quindi, inserite anche azioni relative a temi più ampiamente connessi all’oggetto del bando, che non si riduce alla semplice progettazione a livello di fattibilità di un percorso ciclabile? Progetti o pianificazione ambientale o paesaggistica, progetti o piani di valorizzazione turistica o fruitiva, progettazione di spazio pubblico, progetti di sviluppo territoriale o di valorizzazione dei beni storici e ambientali, pianificazione territoriale, per fare solo alcuni esempi non esaustivi?  In caso contrario dove possono trovare spazio nei criteri di valutazione competenze che fanno direttamente riferimento alle azioni richieste nella bozza di contratto, come ad esempio quelli relativi all’azione 1 e nello specifico “analisi delle caratteristiche storiche, paesaggistiche e ambientali” e “Individuazione e registro dei beni storico architettonici e paesaggistici lungo il tracciato”?

Vedi risposta al quesito sub 5.

QUESITO N. 9
Che cosa si intende per “Piano della ciclabilità realizzato”?

Per “Piano della ciclabilità realizzato” si intende la stesura di un documento che, in un territorio definito, esamini lo stato della ciclabilità esistente, valutandone punti di forza e punti di debolezza; elabori una proposta di rete ciclabile, integrando l’offerta attuale con una serie di tracciati possibili; identifichi misure idonee a potenziare la mobilità ciclabile, riducendo l’uso delle autovetture private a favore di una mobilità maggiormente sostenibile.

QUESITO N. 10
In merito ai requisiti di partecipazione al punto C “espletamento di incarichi analoghi nell’ultimo quinquennio, con particolare riferimento alla redazione di piani della ciclabilità e di studi di fattibilità relativi a piste e percorsi ciclabili. In particolare, i professionisti interessati dovranno dimostrare di aver redatto, nel triennio antecedente la data di pubblicazione del presente avviso, almeno n. 5 fra piani della ciclabilità, studi di fattibilità e/o progettazioni preliminari/definitive/esecutive di piste e percorsi ciclabili per un importo pari o superiore a € 75.000,00 (Euro settantacinquemila/00), per 75.000 euro si intende la somma dell'ammontare dei lavori oppure la somma delle parcelle?

Dovrà essere dimostrato di essere stati soggetti incaricati per prestazioni pari a 75.000 € di valore delle parcelle emesse nel triennio antecedente la data di pubblicazione dell’avviso.

QUESITO N. 11
Che cosa si intende per “Specializzazioni e attività scientifica svolte in materia di ciclabilità”?

Vedi risposta al quesito n. 4.

QUESITO N. 12
Al punto c. del Capitolo 3. “Requisiti di Partecipazione” dell’Avviso si fa riferimento ad incarichi analoghi svolti inizialmente all’ultimo quinquennio e successivamente al triennio antecedente la data di pubblicazione. A quale periodo specifico ci si deve riferire? Ed inoltre l’importo che si richiede pari o superiore ad Euro 75.000,00 ci si riferisce all’importo dell’ incarico o all’importo dei lavori? E si deve intendere come importo di ogni singolo incarico o cumulativo?

Vedi risposte ai quesiti n. 5 e n. 9

QUESITO N. 13
Al Capitolo 4 “Criteri di valutazione” ci si riferisce ai documenti pervenuti riguardanti incarichi svolti che andranno a comporre il punteggio assegnato. A quale periodo ci si deve riferire per lo svolgimento di tali incarichi?

Vedi risposta al quesito n. 1

QUESITO N. 14
Sempre con riferimento agli incarichi che andranno a comporre il punteggio assegnato, si legge che lo stesso progetto di pista/percorso ciclabile sarà assegnato un massimo di 4 punti. Come è prevista la ripartizione di tale punteggio all’interno dei diversi passaggi del progetto ( studio di fattibilità, progetto preliminare, definitivo, esecutivo ecc…..)?

Come indicato nella tabella, saranno assegnati 2 punti per ciascun livello di progettazione, fino a un massimo di 4 punti.

QUESITO N. 15
Quando si legge, nella tabella riguardante i “Criteri di valutazione”, pagine 2 e 3 “numero progetti realizzati e collaudati” si intende che è stata eseguita anche la Direzione Lavori e/o il Coordinamento per la Sicurezza in fase di Esecuzione e/o collaudo?

Si fa riferimento ai progetti redatti che siano stati realizzati e collaudati, indipendentemente dal ruolo svolto dal professionista nella realizzazione.

QUESITO N. 16
Al punto 3. Requisiti di partecipazione, lettera C chiediamo:
a.. se l'"...importo pari o superiore a € 75.000,00..." è da intendersi per l'importo del servizio fatturato o per l'importo opere progettate, per singolo progetto?
b.. se alla domanda precedente l'importo di € 75.000 è riferito ai servizi, esso è da intendersi per singolo incarico o per la somma degli incarichi analoghi dell'ultimo triennio?

Vedi risposta al quesito n. 9

QUESITO N. 17
Intendendo partecipare come “società di ingegneria” come è opportuno procedere alla compilazione della prima parte a pag.1? Dobbiamo inserire: Società di Ingegneria? Oppure Professionista facente parte della società di ingegneria?

Qualora si intenda partecipare come società di ingegneria andrà inserito “Società di Ingegneria”

QUESITO N. 18
Al punto 6 è possibile inserire come "professionista incaricato dell’integrazione delle prestazioni specialistiche" il nominativo di un professionista collaboratore esterno alla compagine sociale della società di ingegneria partecipante?

Il rapporto giuridico intercorrente fra la società di ingegneria partecipante e il professionista collaboratore esterno alla compagine sociale dovrà essere dichiarato e formalizzato prima dell’affidamento, non considerandosi sufficiente la mera indicazione preventiva del professionista incaricato dell’integrazione delle prestazioni specialistiche.

Data creazione: Tue Jul 28 15:48:28 CEST 2015

Pagine collegate

Piano Neve

Ogni anno il Comune predispone un Piano per lo sgombero della neve dalle strade.

Attract - Valorizzazione del territorio

Un accordo in cui Comune e Regione Lombardia si impegnano a mettere in atto azioni concrete per favorire gli investimenti sul territorio.

Bando Sto@

Per incentivare e rilanciare le attività commerciali, del turismo e dell’artigianato di servizi.

Contrasto al Gioco d'azzardo

Bandi per lo sviluppo e il consolidamento di azioni di contrasto al gioco d’azzardo patologico.

Musei civici di Monza

Oltre 140 opere di arte e di storia cittadina.

Matrimoni e Unioni Civili in Villa Reale

E' possibile celebrare le nozze e costituire unioni con rito civile nella splendida cornice della Villa Reale

Itinerari ciclabili

36 km di itinerari ciclabili da scoprire

Tenga il resto - contro lo spreco alimentare

Il pasto non consumato si può portare a casa.

Monzaccessibile

Luoghi pubblici accessibili alle persone con disabilità

Defibrillatori in città

40 defibrillatori in città per prestare un primo soccorso alle persone in arresto cardiaco.

Aiutaci a migliorare