Servizi

Accordo quadro con un unico operatore per l'affidamento del servizio di installazione degli impianti elettorali del Comune di Monza e della fornitura dei relativi accessori per le consultazioni elettorali. Codice CIG 5568147443 Seduta di gara 27/03/2014 ore 10,00 Palazzo Municipale III° piano stanza 334 Servizio Gare

Scadenza: Mon Mar 17 09:55:00 CET 2014

Sedute di gara: Presenza Criteri Ambientali minimi: Icona documento 'Formato PDF' Bando (formato PDF - 286 KB)
Icona documento 'Formato PDF' Disciplinare (formato PDF - 748 KB)
Icona documento 'Formato PDF' Capitolato (formato PDF - 168 KB)
Icona documento 'Formato PDF' Codice Etico (formato PDF - 48 KB)
Icona documento 'Formato PDF' Offerta (formato PDF - 67 KB)
Icona documento 'Formato PDF' Det. 17-2014 (formato PDF - 318 KB)
Icona documento 'Formato PDF' Elenco Prezzi (formato PDF - 25 KB)
Icona documento 'Formato PDF' NUOVO ALLEGATO A (formato PDF - 31 KB)
Icona documento 'Formato PDF' Allegato B1 (formato PDF - 28 KB)
Icona documento 'Formato PDF' Allegato B2 (formato PDF - 33 KB)
Icona documento 'Formato PDF' Allegato B3 (formato PDF - 37 KB)
Icona documento 'Formato PDF' Allegato B4 (formato PDF - 55 KB)
Icona documento 'Formato PDF' Allegato B5 (formato PDF - 46 KB)
Icona documento 'Formato PDF' Allegato B6 (formato PDF - 62 KB)
Icona documento 'Formato PDF' DUVRI (formato PDF - 198 KB)
Icona documento 'Formato PDF' Modello Dich. (formato PDF - 159 KB)
Icona documento 'Formato PDF' Modello No Esclusione Dich. (formato PDF - 102 KB)
Icona documento 'Formato PDF' Modello Art. 38 bcm-ter) (formato PDF - 72 KB)
Icona documento 'Formato PDF' Modello Req Fin (formato PDF - 58 KB)
Icona documento 'Formato PDF' Modello Req Tecn (formato PDF - 63 KB)
Icona documento 'Formato PDF' Modello GAP (formato PDF - 61 KB)
Icona documento 'Formato PDF' Modello ATI (formato PDF - 92 KB)

CHIARIMENTO DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE SU ALLEGATO A

Si precisa che con la legge 27 dicembre 2013, n. 147, recante “Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (Legge di stabilità 2014), sono state introdotte alcune modifiche in materia di procedimenti elettorali. In particolare, l’art. 1, comma 400, lettera h) ha modificato la Legge 212/1956, semplificando il regime delle affissioni di propaganda nei periodi elettorali, con il superamento della propaganda effettuata dai cosiddetti “fiancheggiatori” e la riduzione dei punti di esposizione degli impianti.
Pertanto, alla luce della suddetta disposizione, i quantitativi  riportati nell’allegato A, riferiti ad una tornata elettorale, sono indicativamente rimodulati nel NUOVO ALLEGATO A.

CHIARIMENTI

1) Quesito: Nel bando si chiede, a pena esclusione, la cauzione provvisoria. Si chiedono delucidazioni in merito all'esatta intestazione della fidejussione bancaria o polizza assicurativa.
1) Risposta: Si evidenzia che la cauzione provvisoria, in caso di impresa singola (società o consorzio), deve essere intestata  al concorrente, in caso di ATI o consorzio di cui all'art 34 lettera e) del D.lgs 163/2006, deve essere intestata al raggruppamento/consorzio con espressa indicazione di ogni impresa associanda/consorziata (come indicato al punto 1 pag.1 del disciplinare di gara), mentre beneficiario deve risultare il Comune di Monza.

2) Quesito: Si chiede se vi siano costi di pubblicazione del bando da rimborsare e, in caso affermativo, per quale importo.
2) Risposta: Si evidenzia che, come precisato nel bando di gara, ai sensi dell'art. 34, comma 35, della legge 221/2012 le spese per la pubblicazione del bando e dell'esito di gara sui quotidiani, previste in  € 1.100,00 + I.V.A., dovranno essere rimborsate alla stazione appaltante dall'aggiudicatario entro il termine di sessanta giorni dall'aggiudicazione.

3) Quesito: a) si chiede se sia possibile effettuare un sopralluogo tecnico presso il magazzino di stoccaggio degli impianti elettorali, al fine di prendere visione della tipologia di impianti e l’eventuale consistenza di sacchi di sabbia e di bulloneria da utilizzare come zavorra alle basi dei vasi in acciaio inox e per le piantane a T rovescia; b) quali sistemi di zavorra sono stati utilizzati sino ad ora;
3) Risposta: a) il sopralluogo potrà essere effettuato prendendo accordi con l’ufficio TOSAP, Pubblicità e Affissioni – tel. 0392372123.
Si precisa che il personale comunale non potrà fornire dettagli tecnici relativi all’installazione degli impianti, ma solo far visionare gli impianti stessi;
b) i sistemi di installazione degli impianti elettorali fino ad ora utilizzati sono quelli contemplati dall’art. 5.1 del capitolato, e precisamente:
Per gli impianti di cui agli allegati B.1, B.2, B.3 - 1.Bussole: il palo viene posizionato nelle bussole già presenti sui marciapiedi.
Per gli impianti di cui agli allegati B.4, B.5, B.6 - 1. Cassette: vengono riempite di sabbia (un sacco di sabbia per ogni cassetta); 2.T rovesce: vengono fissate ancorate al suolo con viti rese stabili con l’utilizzo di tiranti; 3.Pannelli ancorati alle recinzioni di giardini o cancellate, e vengono fissati con almeno 6 fascette lunghe.

4) Quesito: Nel bando si richiede, a pena di esclusione, la cauzione provvisoria? Si chiedono inoltre delucidazioni in merito al versamento della cauzione definitiva in caso di aggiudicazione?
4) Risposta: Si precisa che per la partecipazione alla gara è richiesto a pena di esclusione la presentazione della cauzione provvisoria; per i contenuti della cauzione provvisoria si rinvia alle prescrizioni di cui al punto 1 pag. 1 del disciplinare. Le modalità di costituzione della cauzione definitiva sono stabilite dall'art. 15 del Capitolato speciale di appalto.

5) Quesito : si chiede a) il numero totale di vie che saranno oggetto di installazione impianti; b) la quantità stimata di vie con impianti installati su bussole interrate; c) la quantità stimata di vie con impianti installati su bussole a T rovescia; d) la quantità stimata di vie con impianti installati su recinzione; e) la quantità stimata di vie con impianti installati su base a vaso in acciaio inox; f) l'eventuale dotazione di acqua e corrente elettrica nei depositi oggetto delle successive operazioni di movimentazione degli impianti con muletto elettrico e la successiva pulizia degli stessi.
5) Risposta: a) n. totale di vie che saranno oggetto di installazione degli impianti elettorali: 25 (minimo previsto dall’attuale normativa); b) n. di vie con impianti installati su bussole interrate: 8; c) n. di vie con impianti installati a T rovescia: 7; d) n. di vie con impianti installati con fascette su recinzioni: 3; e) n. di vie con impianti installati con cassette: 7. Si precisa che generalmente l’ufficio Affissioni decide il tipo di installazione in base al numero di liste effettivamente ammesse (30 gg. circa prima delle elezioni), valutando, per ciascun punto di esposizione, il tipo di installazione più idonea. Le quantità sopra indicate sono da ritenersi INDICATIVE e potrebbero quindi subire variazioni. f) Il deposito degli impianti elettorali non ha corrente elettrica e non ha dotazione di acqua. Nel cortile antistante il magazzino dell’ufficio Affissioni è presente un lavandino, mentre nel cortile è presente l’attacco per l’idrante. La corrente elettrica è presente nel magazzino Affissioni. Si precisa che non  si dispone di muletto.

6) Quesito: si chiede a) se nella busta contenente la documentazione amministrativa è necessario includere copia del DUVRI firmato per accettazione, oppure se tale documento va sottoscritto solo in seguito all'aggiudicazione, previa compilazione da parte della soc. aggiudicataria e del Comune; b) se in caso di partecipazione alla gara di una C/ATI è necessario indicare già all'esterno del plico i riferimenti del C/ATI (ovvero i dati di tutte le società del raggruppamento).
6) Risposta: si evidenzia quanto segue: a) nell'istanza di partecipazione dovrà essere resa la dichiarazione “di aver preso conoscenza e di accettare i contenuti del DUVRI impegnandosi a sottoscriverlo in caso di aggiudicazione, prima della stipula del contratto”. Il documento DUVRI andrà compilato e sottoscritto, in caso di aggiudicazione, prima della stipula del contratto; b) Si conferma la prescrizione del disciplinare di gara (punto I): "Il plico contenente l’offerta deve pervenire, a pena di esclusione, entro il termine perentorio di cui al punto IV.3.4 del Bando, al Servizio Gare del Comune di Monza ( III° Piano, Piazza Trento e Trieste 1), deve essere, a pena di esclusione, idoneamente sigillato e recare all’esterno l’intestazione del mittente (indirizzo, codice fiscale, recapito telefonico, componenti A.T.I., ecc.), la precisazione dell'oggetto della gara e la dicitura “OFFERTA - NON APRIRE”.

7) Quesito: 1) Atteso il quantitativo di metri quadri di impianti da installare, per come indicato dal Bando di gara e dall'allegato A, di n. 1500 mq., nonchè vista la descrizione di diverse tipologie di impianto cui corrisponde una differente modalità di installazione, si richiede di chiarire la tipologia e la quantità di impianti da installare fino a concorrenza dei 1500 mq. 2) Visto che con il chiarimento n. 3 fornito da codesto Comune è stato chiarito che l'installazione degli impianti di cui all'allegato B.1, B.2 e B.3 avverrà utilizzando le bussole già presenti sui marciapiedi, si chiede di precisare le quantità e le modalità di installazione delle bussole oggetto di fornitura per n.250 unità. 3) Atteso che il servizio oggetto di affidamento prevede, come da allegato A, la fornitura di cartelli a due spazi (n.1), a tre spazi (n.1) e a sei spazi (n.15), si chiede di precisare il quantitativo di pali, anch'essi oggetto di fornitura, visto che nel suddetto allegato sono indicati in solo n. 1 unità. In particolare si chiede se è corretto intendere che per ogni cartello fornito, debba prevedersi la fornitura e l'installazione di una coppia di pali e se, in caso negativo, quanti pali devono essere forniti per ogni tipologia di impianto. 4) Poichè all'art.6 del Capitolato d'Appalto è previsto che le prestazioni dovranno essere eseguite nei tempi indicati dall'Ufficio, visto l'approssimarsi delle prossime elezioni europee del 2014, anche al fine di comprendere i costi di esecuzione e le modalità di applicazione delle penali di cui all'art. 9, si chiede di precisare i tempi minimi e massimi di esecuzione previsti. 5) Si chiede di precisare se, in caso di avvalimento di un'impresa ausiliaria, al fine di beneficiare della riduzione del 50% dell'importo della cauzione (provvisoria e/o definitiva) è sufficiente che la ditta concorrente sia dotata di idonea certificazione UNI EN ISO 9001, ovvero se detta certificazione debba essere posseduta anche dall'impresa ausiliaria.
7) Risposta: 1): Le diverse tipologie di impianti verranno installate come segue: - n. totale di vie che saranno oggetto di installazione degli impianti elettorali: 25 (minimo previsto dall’attuale normativa) - n. di vie con impianti installati su bussole interrate: 8 - n. di vie con impianti installati a T rovescia: 7 - n. di vie con impianti installati con fascette su recinzioni: 3 - n. di vie con impianti installati con cassette: 7.Si ribadisce che l’ufficio Affissioni decide il tipo di installazione in base al numero di liste effettivamente ammesse (30 gg. circa prima delle elezioni), valutando, per ciascun punto di esposizione, il tipo di installazione più idonea. Pertanto, non è possibile definire al momento, per ciascuna tipologia di impianti, l’esatto quantitativo da esporre. Le quantità sopra indicate sono da ritenersi INDICATIVE e potrebbero quindi subire variazioni.Si precisa che ad ogni partito o lista spetta uno spazio di dimensioni mt. 2x1 in ognuno delle 25 vie che verranno allestite.  2) e 3):  Per quanto riguarda le bussole, si precisa che le stesse sono interrate nei marciapiedi e gli impianti vengono installati posizionando i pali nelle bussole stesse. Per le quantità, vedere risposta al precedente quesito n. 1. Ogni impianto è sostenuto da due pali, ma essendo in sequenza i pali al centro sostengono contemporaneamente due pannelli. Ad esempio, una sequenza di dieci pannelli necessita di 11 pali. Occorre precisare, come già chiarito, che in seguito all’entrata in vigore della nuova normativa circa la propaganda elettorale, il quantitativo di impianti da installare è stato notevolmente ridotto e pertanto è possibile che non si rendano necessarie nuove forniture. Tuttavia, per eventuali necessità, la Stazione Appaltante ritiene di richiedere la quotazione per nuove forniture, in base ai quantitativi indicati negli atti di gara. Si sottolinea che il servizio viene affidato mediante la conclusione di un “accordo quadro”, per il periodo e l’importo definiti dagli atti di gara, proprio in virtù del fatto che i quantitativi non possono essere definiti in via preventiva. Alla ditta aggiudicataria verranno riconosciute solo le prestazioni effettivamente eseguite (art. 4 del capitolato).  4): L’ufficio Affissioni fornirà l’elenco delle vie ed il tipo di installazione richiesta (pali, cassette, T rovesce o fascette) 50 gg. prima delle elezioni. Generalmente si richiede anche l’installazione di un quantitativo minimo di impianti. Tra il 33° ed il 30°  giorno antecedente la votazione, e comunque entro i due gg. successivi alla comunicazione delle liste ammesse, si richiede di completare l’installazione e di etichettare gli impianti.  5): per poter usufruire della riduzione del 50% dell'importo della  cauzione provvisoria è sufficiente che la certificazione di qualità sia posseduta dal concorrente intestatario della garanzia. 
8) Quesito: a) Come punto acqua ci sono stati indicati un rubinetto ed un idrante a considerevole distanza dal magazzino (500 mt): non sempra plausibile che il lavaggio dei tabelloni avvenga in quei punti in quanto i tabelloni puliti andrebbero poi caricati su camion per essere stoccati in magazzino; b) non è possibile determinare le scorte di bulloni e sabbia in quanto ci sono stati mostrati due scatole mezze vuote di bulloni e 2 sacchi di sabbia: tenuto conto che il materiale suddetto rimane di Vostra proprietà dopo ogni consultazione elettorale, non sembra plausibile che il materiale di risulta sia solo quello mostrato; c) abbiamo constatato che vi sono tabelloni vecchi che si insallano con un sistema a gancio e tabelloni nuovi che vanno imbullonati: non essendoci apparentemente scorte di bulloni, risulta importante sapere, indicativamente, in quante vie verranno installati i tabelloni nuovi.
8) Risposta: a) Si conferma che il Magazzino non è dotato di un punto d’acqua e che l’attacco per l’idrante o il lavandino si trovano entrambi dislocati presso il Magazzino dell’ufficio Affissioni, come visionato durante il sopralluogo effettuato; b) Diversamente da quanto visionato durante il sopralluogo, si precisa che le scorte di sabbia e bulloni sono le seguenti: - n. 200 sacchi di sabbia da 30 kg.; - n. 300 bulloni completi di dado e ranella misura 60 mm; - n. 400 bulloni completi di dado e ranella misura 35 mm; Per quanto riguarda le scorte di sabbia e bulloni, si precisa che l’art. 5 del capitolato, punto 3, chiarisce che l’aggiudicataria debba sostenere l’eventuale fornitura di bulloneria e sabbia per le basi degli impianti elettorali. c) Le vie nelle quali verranno installati i tabelloni di nuovo tipo sono le seguenti: - n. di vie con impianti installati a T rovescia: 7; - n. di vie con impianti installati con fascette su recinzioni: 3; - n. di vie con impianti installati con cassette: 7.

Data creazione: Tue Jan 28 10:10:59 CET 2014

Pagine collegate

Piano Neve

Ogni anno il Comune predispone un Piano per lo sgombero della neve dalle strade.

Attract - Valorizzazione del territorio

Un accordo in cui Comune e Regione Lombardia si impegnano a mettere in atto azioni concrete per favorire gli investimenti sul territorio.

Bando Sto@

Per incentivare e rilanciare le attività commerciali, del turismo e dell’artigianato di servizi.

Contrasto al Gioco d'azzardo

Bandi per lo sviluppo e il consolidamento di azioni di contrasto al gioco d’azzardo patologico.

Musei civici di Monza

Oltre 140 opere di arte e di storia cittadina.

Matrimoni e Unioni Civili in Villa Reale

E' possibile celebrare le nozze e costituire unioni con rito civile nella splendida cornice della Villa Reale

Itinerari ciclabili

36 km di itinerari ciclabili da scoprire

Tenga il resto - contro lo spreco alimentare

Il pasto non consumato si può portare a casa.

Monzaccessibile

Luoghi pubblici accessibili alle persone con disabilità

Defibrillatori in città

40 defibrillatori in città per prestare un primo soccorso alle persone in arresto cardiaco.

Aiutaci a migliorare