Servizi

Servizio di stampa, postalizzazione e rendicontazione dei pagamenti inerenti le comunicazioni per i tributi locali. Codice CIG 5974676A99

Scadenza: Thu Dec 04 09:10:00 CET 2014

Sedute di gara: Presenza Criteri Ambientali minimi: Icona documento 'Formato PDF' Bando (formato PDF - 297 KB)
Icona documento 'Formato PDF' Disciplinare (formato PDF - 846 KB)
Icona documento 'Formato PDF' Capitolato (formato PDF - 180 KB)
Icona documento 'Formato PDF' Codice Etico (formato PDF - 47 KB)
Icona documento 'Formato PDF' Offerta (formato PDF - 69 KB)
Icona documento 'Formato PDF' Modello Dich. (formato PDF - 155 KB)
Icona documento 'Formato PDF' Modello NoEsclusioneDich. (formato PDF - 103 KB)
Icona documento 'Formato PDF' Modello Art.38 lett. b c m-ter (formato PDF - 72 KB)
Icona documento 'Formato PDF' Modello REQTECN (formato PDF - 62 KB)
Icona documento 'Formato PDF' Modello ATI (formato PDF - 88 KB)
Icona documento 'Formato PDF' Elenco Partecipanti (formato PDF - 53 KB)
Icona documento 'Formato PDF' AGGIUDICAZIONE PROVVISORIA (formato PDF - 49 KB)

CHIARIMENTI

1) Quesito: la nostra azienda svolge per diversi enti sul territorio nazionale il servizio di verifica degli impianti termici. In alcuni Enti il servizio include anche la stampa e la postalizzazione degli avvisi agli utenti e la rendicontazione delle comunicazioni inviate nonchè dei relativi incassi derivanti dal servizio. Per quanto riguarda il requisito di capacità tecnica richiesto al punto III.2.3) (Capacità tecnica) del bando, tali servizi possono essere considerati "analoghi" a quello oggetto della gara in questione?
1) Risposta: si comunica che per servizi analoghi si intendono servizi che contemplino le prestazioni oggetto dell'appalto attinenti alla materia tributaria.

2) Quesito: nel capitolato di gara a pagina 1 art. 2 paragrafo b si parla di 86.000 spedizioni (25.000 Tasi; 56.000 Tari; 5.000 solleciti); poichè, sempre da capitolato, il periodo del contratto previsto è di 48 mesi si chiede se il servizio richiesto è di 86.000 spedizioni ogni anno o di 86.000 spedizioni complessive nei 4 anni ovvero 21.500 ogni anno).
2) Risposta: si evidenzia che il numero di 86.000 si riferisce alle comunicazioni e che tale valore è da intendersi annuo.

3) Quesito: L’art. II.1.1 del Bando di gara, nel definire l’oggetto dell’appalto, rappresenta tra i servizi oggetto di affidamento anche la “postalizzazione” delle comunicazioni per i tributi locali. Il Capitolato, pur ribadendo all’art.1 che “Costituisce oggetto del presente capitolato il servizio di stampa, postalizzazione e rendicontazione (…)”, non menziona il servizio di l’attività di postalizzazione tra quelle descritte all’art.2, rubricato “Descrizione del servizio”. Quanto sopra premesso ed in caso di RTI in cui la mandante sia, al contempo, stampatore e postalizzatore autorizzato ai sensi di legge, si domanda se, nell’ambito dell’offerta presentata, si potrà confidare nella possibilità di internalizzare il servizio di postalizzazione, senza avvalersi per tale attività del gestore del servizio universale.
3) Risposta: Tra i servizi oggetto di affidamento è ricompreso anche quello di postalizzazione intendendosi come attività propedeutica alla materiale spedizione e distribuzione. Si precisa che la suddetta attività può essere internalizzata senza avvalersi del gestore del servizo universale con il consenso dell’Amministrazione.

4) Quesito:  Analogamente al quesito precedente si domanda se, tenuto conto del divieto di subappalto, l’eventuale postalizzatore dovrà necessariamente essere presente nella compagine RTI, che presenterà offerta per la gara in argomento.
5) Quesito: Con riferimento al chiarimento n. 1, pubblicato da codesta S.A., si ritiene che lo stesso sia chiaramente imputabile alle attività di cui all’art.2 del Capitolato, in cui non figura l’attività di stampa. La scrivente reputa infatti che tale chiarimento non sia riferibile alla mera attività di stampa. Quindi, in caso di RTI di tipo verticale, con la sola attività di stampa demandata al mandante/stampatore, si chiede conferma che quest’ultimo ben possa presentare pregressi servizi di stampa nel triennio 2011-2013 per un valore di €300.000,00, ancorché non espletati nell’ambito delle comunicazioni in materia tributaria.
4) 5) Risposta:  Il requisito di capacità tecnica richiesto al punto 8 pag. 5 del disciplinare non è frazionabile. L'esperienza pregressa prescritta dal bando, a titolo di capacità tecnica, deve essere stata svolta in tutte le tipologie di prestazioni richieste (stampa, postalizzazione e rendicontazione dei pagamenti in materia di tributi) e, pertanto, tali prestazioni non possono essere frazionate essendo l'affidamento in argomento un appalto unitario e non suddiviso in prestazioni principali e secondarie. Si precisa che in caso di ATI, il requisito di capacità tecnica può essere dimostrato cumulativamente dai soggetti costituenti il raggruppamento, garantendo il possesso in misura maggioritaria in capo alla mandataria/capogruppo, a pena di esclusione. La mandataria/capogruppo deve possedere, a pena di esclusione, i requisiti richiesti per la partecipazione e deve eseguire la prestazione in misura maggioritaria.

6) Quesito: Paragrafo e) Fornitura di un software di gestione e consultazione in versione WEB per "EFFETTUARE SGRAVI, RETTIFICHE, COMPENSAZIONI..." - quest'ultima attività è in carico all'aggiudicatario e se sì in quale modalità? Oppure l'aggiudicatario atffaverso il software di gestione deve rendere possibile l'attività all'affidatario? ii. Paragrafo f) Gestione delle anomalie e delle incongruenze: a quale attività è riferito? E quali sono le modalità di gestione richieste?
6) Risposta: Paragrafo e) L'aggiudicatario attraverso il software di gestione deve rendere possibile sgravi, rettifiche, compensazioni, ecc. ii. paragrafo f) per gestione delle anomalie  e delle incongruenze ci si riferisce alla bonifica e alla riconciliazione dei versamenti attraverso il software di rendicontazione. Laddove la bonifica automatizzata non è possibile, deve essere eseguita manualmente.

7) Quesito: SERVIZIO Dl INVIO Dl UN SOLLECITO Dl PAGAMENTO TRAMITE RACCOMANDATA CON RICEVUTA Dl RITORNO: i. L'aggiudicatario dovrà fornire la registrazione puntuale dell'esito della spedizione e della data di notifica attraverso il software di gestione/consultazione oppure inviando un file all'affidatario? ii. "GLI ONERI PER IL RECUPERO MEDIANTE I SOLLECITI SARANNO INTEGRALMENTE A CARICO DEI DEBITORI"  I costi della stampa e del recapito delle raccomandate sono da anticipare a carico dell'aggiudicatario? In quale modalità e quando viene poi restituito, nel caso di contribuenti solventi, il costo sostenuto? E nel caso di contribuenti non solventi, il costo del servizio rimane a carico dell'aggiudicatario?
7) Risposta: SERVIZIO DI INVIO DI UN SOLLECITO DI PAGAMENTO TRAMITE RACCOMANDATA CON RICEVUTA DI RITORNO: i. L'aggiudicatario dovrà fornire la registrazione puntuale dell'esito della spedizione e della data di notifica attraverso il software di rendicontazione dei pagamenti. ii. Gli oneri relativi ai solleciti di pagamenti sono le spese postali sostenute e sono a carico dei debitori pertanto devono essere riportate nell'avviso di pagamento del sollecito.  L'aggiudicatario anticipa le spese postali, che sono rimborsate integralmente dall'Amministrazione dopo aver espletato il servizio. Pertanto, nel caso di contribuenti non solventi il costo di tale servizio non rimane a carico dell'aggiudicatario.

8) Quesito: - con riferimento ai costi unitari di cui al punto 1) lett. a), si chiede di sapere se l’importo da indicare nel Mod. Offerta sia comprensivo delle spese di postalizzazione o meno; · con riferimento ai costi unitari di cui al punto 1) lett. b), si chiede di sapere se i fogli successivi (circa 4) dovranno essere stampati fronte/retro o solo fronte; · con riferimento all’attività di recapito degli avvisi, si chiede di sapere se l’Amministrazione ha una preferenza rispetto alle modalità di recapito/tariffa applicata (per es. posta massiva, posta ordinaria, posta prioritaria, etc.)
8) Risposta: - con riferimento ai costi unitari di cui al punto 1) lett. a), l'importo da indicare nel mod. Offerta è comprensivo delle spese di postalizzazione e non delle spese di recapito; - con riferimento ai costi unitari di cui al punto 1) lett. b), i fogli successivi (circa 4) dovranno essere stampati fronte/retro; - con riferimento all'attività di recapito degli avvisi l'Amministrazione, negli ultimi tre anni, ha utilizzato prevalentemente la posta massiva.

9) Quesito: A pag. 8 del disciplinare integrativo è indicato che occorre riportare nell’offerta economica, il “costo unitario stampa e bollettazione avviso di pagamento”: lo stesso deve essere indicato al netto delle spese postali, visto che le stesse, anticipate dal concessionario, saranno poi rimborsate dall’Ente (come riportato a pag. 4 del capitolato d’oneri)?
9) Risposta: il costo unitario di stampa e bollettazione dell'avviso di pagamento deve essere indicato al netto delle spese postali.

10) Domanda: 1) si chiede di indicare l'ammontare delle spese di pubblicazione del bando di gara e dell'avviso di aggiudicazione sui quotidiani; 2) il disciplinare di gara punto 8 pag.5 riporta: "il concorrente dovrà autocertificare (Modello REQTECN) il possesso del requisito specificando i committenti (pubblici o privati) le prestazioni svolte, gli importi contrattuali ed i periodi di esecuzione. A titolo interpretativo per "servizi svolti" si intendono non solo i contratti eseguiti e completati, ma anche quelli in corso di esecuzione limitatamente alla sola parte eseguita e contabilizzata. In tal caso, il "buon esito", sarà riferito alla sola parte eseguita e contabilizzata". Alla luce di quanto sopra riportato si chiede conferma che per importi contrattuali si intendono gli importi derivanti dall'esecuzione del servizio svolto nel periodo indicato dal Disciplinare; 3) Si chiede se, già in sede di gara, all'offerta economica dovranno essere unite le giustificazioni di cui agli artt.86 e 87 del D. Lgl.163/2006; 4) Modello "ModArt.38 lett.b-c-mter"; il modello prevede che i soggetti interessati, rendano e sottoscrivano la dichiarazione in materia congiunta. Si chiede se il modello potrà essere compilato e firmato singolarmente da ciascuno dei soggetti ivi indicati.
10) Risposta: 1) le spese di pubblicazione del bando di gara sui quotidiani ammonta a € 606,34 (IVA compresa);  non sono disponibili i costi di pubblicazione dell'avviso di aggiudicazione (connessi alla lunghezza del testo), che in linea di massima dovrebbero attestarsi su detta cifra; 2) rispetto al requisito di capacità tecnica (punto 8 pag. 5) del disciplinare di gara, si conferma che l'esperienza pregressa da autocertificare è quella relativa al  periodo 2011-2012-2013 e per il 2014 solo i servizi svolti fino alla data di pubblicazione del bando; 3) la disciplina di gara non prevede la presentazione delle giustificazioni a corredo dell'offerta; 4) l'autocertificazione di cui all'art. 38 lett. b), c) e m-ter) del D. lgs. 163/06 deve essere resa da tutti i soggetti indicati al punto 6 pag. 4 del Disciplinare e  può essere resa individualmente.

11) Quesito: si chiede una precisazione ai fini di una corretta formulazione dell’offerta. Nello specifico, considerato che l’appalto ha come oggetto la stampa, postalizzazione e rendicontazione dei pagamenti e che il recapito degli atti deve essere eseguito tramite Poste Italiane o diverso soggetto abilitato, richiediamo di sapere se una fornitura del servizio tipografico di materiale produzione degli atti nonché di recapito sul territorio debbano intendersi come attività sulle quale ricade il divieto di subappalto.
11) Risposta: si confermano le prescrizioni stabilite dall'art. 16 del Capitolato. Per garantire la partecipazione trovano applicazione gli istituti giuridici previsti dal D. Lgs. 163/06 e dalla disciplina di gara (ATI, ecc.).

12) Quesito: Nel caso in cui la Scrivente non ricevesse da Enti o Aziende con i quali ha collaborato ed eseguito i servizi oggetto di appalto le certificazioni richieste nella Vostra gara d'appalto, è possibile dichiarare il possesso dei requisiti indicati dal Bando di Gara mediante la produzione di un' autocertificazione, la cui veridicità è verificabile in base alle modalità stabilite dal Codice degli Appalti?
12) Risposta: Come stabilito al punto 8 – pag. 5 – del disciplinare, per la partecipazione alla gara “il concorrente dovrà autocertificare (ModelloREQTECN) il possesso del requisito specificando i comittenti (pubblici o privati), le prestazioni svolte, gli importi contrattuali ed i periodi di esecuzione”. I certificati di regolare esecuzione dei servizi svolti, a comprova del possesso dei requisiti di capacità tecnica dichiarati, dovranno essere disponibili per la verifica ai sensi dell'art. 48, comma 1, del D. Lgs. 163/06 (“......prima di procedere all'apertura delle buste delle offerte presentate, richiedono ad un numerodi offerenti non inferiore al 10 per cento delle offerte presentate, …. scelti con sorteggio pubblico, di comprovare, entro dieci giorni dalla data della richiesta medesima, il possesso dei requisiti di capacità economico-finanziaria e tecnico-organizzativa ….) e per quella ai sensi dell'art. 48, comma 2, del D. Lgs. 163/06 (“La richiesta di cui al comma 1 è, altresì, inoltrata, entro dieci giorni dalla conclusione delle operazioni di gara, anche all'aggiudicatario e al concorrente che segue in graduatoria, qualora gli stessi non siano compresi fra i concorrenti sorteggiati, e nel caso in cui essi non forniscano la prova o non confermino le loro dichiarazioni si applicano le suddette sanzioni e si procede alla determinazione della nuova soglia di anomalia dell'offerta e alla conseguente eventuale nuova aggiudicazione”).

13) Quesito: Fra i requisiti di capacità tecnica è richiesto di: · aver svolto con buon esito nel periodo 2011-2013 e per il 2014 solo i servizi svolti fino alla data di pubblicazione del bando, servizi analoghi a quello oggetto della presente gara a favore di enti pubblici o privati per un valore complessivo non inferiore a € 300.000,00 iva esclusa. In caso di A.T.I. il requisito può essere dimostrato cumulativamente dai soggetti costituenti il raggruppamento, garantendone il possesso in misura maggioritaria in capo alla mandataria, a pena di esclusione. In caso di Consorzio di cui all'art. 34, c. 1, lett. b) e c) del D. Lgs. 163/06 il requisito deve essere posseduto dall'ente Consortile. Si richiede conferma che i servizi di riscossione delle entrate tributarie ed extratributarie resi a favore di enti pubblici o privati, nel periodo 2011-2013 e per il 2014 fino alla data di pubblicazione del bando, per un valore complessivo non inferiore a € 300.000,00 iva esclusa, sono considerati servizi analoghi a quello oggetto della presente gara e che quindi possono soddisfare la richiesta. Si richiede, altresì, conferma, in ossequio alle previsioni del disciplinare integrativo (pag. 5 punto 8), che, in caso di RTI, il requisito possa essere posseduto e dimostrato interamente dalla società mandataria.
13) Risposta: - rispetto al primo quesito, nel richiamare le prescrizioni della disciplina di gara ed i chiarimenti pubblicati sul sito internet comunale (sez. bandi di gara – servizi – cliccare sul titolo gara), si evidenzia che la stazione appaltante non può fornire delucidazioni in merito al possesso dei requisiti di partecipazione e di idoneità tecnica dei singoli concorrenti essendo tale valutazione rimessa alla competenza esclusiva della commissione giudicatrice, che sarà nominata  successivamente alla scadenza del termine per la presentazione delle offerte; - rispetto al secondo quesito, si  evidenzia che nella disciplina di gara non sono previste percentuali minime in capo alla mandataria e alle mandanti. Resta confermata la prescrizione in virtù della quale la capogruppo, a pena di esclusione, deve possedere i requisiti ed eseguire le prestazioni in misura maggioritaria.      

Data creazione: Fri Oct 24 09:19:09 CEST 2014

Pagine collegate

Piano Neve

Ogni anno il Comune predispone un Piano per lo sgombero della neve dalle strade.

Attract - Valorizzazione del territorio

Un accordo in cui Comune e Regione Lombardia si impegnano a mettere in atto azioni concrete per favorire gli investimenti sul territorio.

Bando Sto@

Per incentivare e rilanciare le attività commerciali, del turismo e dell’artigianato di servizi.

Contrasto al Gioco d'azzardo

Bandi per lo sviluppo e il consolidamento di azioni di contrasto al gioco d’azzardo patologico.

Musei civici di Monza

Oltre 140 opere di arte e di storia cittadina.

Matrimoni e Unioni Civili in Villa Reale

E' possibile celebrare le nozze e costituire unioni con rito civile nella splendida cornice della Villa Reale

Itinerari ciclabili

36 km di itinerari ciclabili da scoprire

Tenga il resto - contro lo spreco alimentare

Il pasto non consumato si può portare a casa.

Monzaccessibile

Luoghi pubblici accessibili alle persone con disabilità

Defibrillatori in città

40 defibrillatori in città per prestare un primo soccorso alle persone in arresto cardiaco.

Aiutaci a migliorare