Lavori pubblici

Concessione lavori di progettazione, realizzazione, gestione dell'impianto di illuminazione votiva a led e fibra ottica dei cimiteri comunali.

Scadenza: Thu Sep 10 12:42:00 CEST 2009

Sedute di gara: Presenza Criteri Ambientali minimi: Icona documento 'Formato PDF' Disciplinare (formato PDF - 143 KB)

Domanda : Si chiede se la data da indicare in polizza come giorno di effettuazione della gara sia la stessa della presentazione oppure diversa.

Risposta : Si evidenzia che sulla polizza fidejussoria, in luogo della data di apertura delle offerte, potrà essere indicata la data di scadenza per la presentazione delle offerte.

Domanda : In relazione al chiarimento n. 7 pubblicato, si chiedono delucidazioni circa l'entità effettiva dei metri quadri indicati dal calcolo estimativo del Vs progetto preliminare per le opere di pavimentazione. Stando, infatti, ai Vs. Chiarimenti si avrebbero 1.840 mq X euro 50, 00 euro 542.000, 00. Ciò è impossibile, visto che tale conteggio porta ad un risultato diverso. Ipotizzando un semplice errore di battitura per cui il valore in mq sia invece pari a 10.840, il dato che ne risulterebbe resterebbe inverosimile e contrastante sia con i contenuti delle tavole progettuali forniteci, sia con gli esiti del sopralluogo effettuato. Ciò in quanto l'attuale superficie dei cimiteri di cui si discute ammonta per la parte suscettibile (anche solo in astratto) di essere pavimentata (a foss'anche ri-pavimentata ex novo) ad un totale complessivo di 5560 mq. Si chiede di chiarire tale incongruenza (trattandosi di aspetto essenziale per tutti i concorrenti, atteso che il valore delle opere di pavimentazione incide sulla base d'asta e sulla definizione dei requisiti di ammissione), invitando a fornire i dati (con i relativi criteri del calcolo estimativo) riguardanti scavi e reinterri, realizzazione dell'impianto a led, nonchè le opere di pavimentazione.

Risposta
: Si evidenzia che l'entità dei lavori di pavimentazione è pari a mq. 10.840 e che per errore di battitura sono stati indicati nel precedente chiarimento mq. 1.840. Rispetto a tale valore, il progettista, nel confermare la quantificazione effettuata, ha precisato di aver considerato anche le superfici comprese negli spazi retrotomba, esistenti e di ampliamento, che si prevede possano essere pavimentate. Anche con riferimento agli scavi e reinterri e all'impianto a led, il tecnico ha ribadito i dati di cui al chiarimento n. 7, precisando che tale stima presunta si basa sull'ipotesi statistica di ampliamento del Cimitero Urbano e di aumento delle sepolture.

Domanda : Nel Progetto preliminare (Calcolo estimativo quadro economico) è indicato in relazione ai lavori di scavi e reinterri euro 382.000, 00 opere di pavimentazione euro 542.000, 00, impianto a led euro 1.470.000, 00." si chiede il dettaglio degli interventi previsti con relativa quantificazione e stima computo metrico estimativo dei lavori indicati ai punti 1-2 e 3.

Risposta : Il calcolo estimativo del progetto preliminare per i lavori da eseguire è il seguente "scavi ed interri ml 19.100 x euro 20, 00 = 382.000, 00, opere di pavimentazione mq 1.840 x euro 50, 00 = 542.000, impianto a led ml 15.000 x euro 98, 00 = 1.470.000, 00.

Domanda : Si chiede di confermare l'esistenza dei ruoli delle utenze attive e il fatto che l'Amministrazione comunale provvederà alla consegna dei ruoli esistenti. Si chiede inoltre di sapere se i ruoli saranno messi a disposizione su formato cartaceo o informatico e/o parzialmente, indicando in questo ultimo caso quanti saranno messi a disposizione su formato cartaceo e quanti su formato informatico.

Risposta : il Comune dispone, su supporto informatico, di una banca dati defunti che andrà verificata ed aggiornata in base alle nuove utenze.

Domanda : Nella relazione illustrativa art. 9 è indicato la stima e le quantità dei componenti è stata calcolata su 30.000 votive si chiede di conoscere il numero delle utenze attive se il numero delle utenze attive non è corrispondente alla cifra di 30.000 punti luci indicati, si chiede su quale numero di utenze deve essere impostato il piano economico finanziario se il numero delle utenze attive non è corrispondente alla cifra di 30.000 punti luci indicati si chiede di conoscere con quale progressione l'Amministrazione Comunale ha previsto il raggiungimento della cifra indicata.

Risposta : al momento le utenze non sono attive in quanto il servizio di illuminazione votiva ed il relativo pagamento sono stati sospesi, la media ipotizzata per il periodo di concessione è di 30.000 utenze la stima attuale delle utenze è di circa n.20.000/22.000, numero destinato ad aumentare annualmente in funzione degli ampliamenti previsti dal PRC e dalla costruzione di nuovi campi di sepoltura. Domanda : Con riferimento al punto III.2.2, lettera b) del bando di gara (possesso di capitale sociale non inferiore a euro 150.000, 00), si chiede se è possibile soddisfare il requisito cumulando il proprio capitale sociale con quello delle imprese riunite in R.T.I.

Risposta : si evidenzia che in caso di ATI il requisito di capacità economico-finanziaria di cui al punto III.2.2 lettera b) del bando di gara può essere soddisfatto mediante cumulo, purchè vengano rispettate le percentuali indicate dall'art.95 del D.P.R. n.554/99 (art.8 pag.3 del disciplinare di gara). Domanda : si chiede se sia applicabile al caso di specie l'ipotesi contemplata dall'art.98, comma 3, del D.P.R. 554/1999 (con conseguente obbligo, per il concessionario che non esegue direttamente i lavori, di appaltare, in caso di aggiudicazione, tutte le attività di realizzazione e progettazione dell'intervento ex articoli 146 e 149 del D.Lgs. 163/2006). Si chiede se in tal caso il concorrente A - possa evitare di produrre in allegato alla sua offerta l'attestazione di qualificazione SOA, limitandosi a segnalare che i lavori verranno affidati in appalto nel rispetto degli articoli 146 e 149 del D.Lgs. 163/2006, - possa evitare di allegare la documentazione afferente i progettisti designati, atteso che questi ultimi o faranno parte dell'organico dell'Impresa a cui il concessionario appalterà i lavori, ovvero saranno indicati direttamente dall'esecutrice effettiva dell'intervento successivamente prescelta con gara.

Risposta : Si conferma la piena applicabilità alla procedura in argomento dell'art. 98 del D.P.R. 554/99. I concorrenti che non intendano eseguire la progettazione nè la realizzazione dei lavori dovranno conseguentemente rendere idonea dichiarazione, in cui venga, inoltre precisato che l'affidamento di queste attività avverrà in ottemperanza alle disposizioni del D. Lgs. 163/2006 (artt.149 e ss.). In tale ipotesi l'attestazione di qualificazione SOA e la documentazione afferente i progettisti non dovranno essere prodotti in sede di gara ma nella formulazione dell'offerta la società dovrà opportunamente evidenziare i tempi previsti per detti affidamenti.

Quesito : Essendo in possesso di attestazione SOA per prestazioni di progettazione e costruzione per le categorie OG10 e OS30 ed intendendo subappaltare le lavorazioni scorporabili per categorie OG3 e OS1, si chiede se è subappaltabile anche la progettazione definitiva ed esecutiva di tali opere scorporabili, editando quindi di dover associare un professionista esterno all'azienda, specializzato per opere che comunque non andremmo a realizzare direttamente, ma verrebbero subappaltate.

Risposta : Si evidenzia che nell'ipotesi in cui il concorrente non possieda i requisiti per la progettazione il bando prescrive la presentazione dell'elenco dei professionisti associati o indicati a cui si intenda affidare tale prestazione contrattuale nonchè l'obbligo di presentare delle dichiarazioni elencate dal punto 10, pag. 4 del disciplinare di gara. Quesito : Si chiede se il documento di avvenuto sopralluogo ottenuto per la gara precedente annullata ha validità anche per la nuova procedura relativa al medesimo appalto, oppure è necessaria un'ulteriore presa visione degli impianti.

Risposta
: Si evidenzia che è necessaria una ulteriore presa visione degli impianti.

Data creazione: Mon Nov 15 15:16:07 CET 2010

Pagine collegate

Monza è

Un progetto per promuovere, valorizzare e tutelare il patrimonio motoristico italiano presente nei diversi territori

Attract - Valorizzazione del territorio

Un accordo in cui Comune e Regione Lombardia si impegnano a mettere in atto azioni concrete per favorire gli investimenti sul territorio.

Bando Sto@

Per incentivare e rilanciare le attività commerciali, del turismo e dell’artigianato di servizi.

Contrasto al Gioco d'azzardo

Bandi per lo sviluppo e il consolidamento di azioni di contrasto al gioco d’azzardo patologico.

Musei civici di Monza

Oltre 140 opere di arte e di storia cittadina.

Matrimoni e Unioni Civili in Villa Reale

E' possibile celebrare le nozze e costituire unioni con rito civile nella splendida cornice della Villa Reale

Itinerari ciclabili

36 km di itinerari ciclabili da scoprire

Tenga il resto - contro lo spreco alimentare

Il pasto non consumato si può portare a casa.

Monzaccessibile

Luoghi pubblici accessibili alle persone con disabilità

Defibrillatori in città

40 defibrillatori in città per prestare un primo soccorso alle persone in arresto cardiaco.

Aiutaci a migliorare