Lavori di Pubblica Utilità

I soggetti condannati alla pena sostitutiva del lavoro di pubblica utilità (guida in stato d’ebbrezza ex art. 186, comma 9-bis Codice della strada) possono svolgere attività non retribuita a favore della collettività presso le strutture del Comune di Monza.
A seguito di apposita convenzione con il Tribunale di Monza, chi è ammesso al beneficio, può ottenere:

  • la dichiarazione di estinzione del reato,
  • la riduzione alla metà della sanzione della sospensione della patente
  • la revoca della confisca del veicolo sequestrato.

Dal 1° giugno 2016, a seguito della sottoscrizione di un'estensione della Convenzione con il Tribunale, il Comune di Monza ha esteso la disponibilità ad accogliere anche le domande degli imputati ex art. 168-bis del Codice Penale ai quali sia stata concessa la messa alla prova, subordinata alla prestazione di lavoro di pubblica utilità (reati puniti con la sola pena edittale pecuniaria o con la pensa edittale detentiva non superiore nel massimo a quattro anni). I benefici sociali sono rilevanti sia per gli imputati che per il Tribunale di Monza:

  • la messa alla prova sospende il processo
  • al termine del periodo di lavori di pubblica utilità, a seguito di esito positivo, il Giudice dichiara estinto il reato con sentenza.

La domanda

La domanda, in carta semplice, corredata dagli allegati indicati nel modulo, può essere consegnata a mano o inviata via posta elettronica ordinaria o PEC specificando nell’oggetto: “Istanza di ammissione ai lavori di lavori di pubblica utilità.

Dopo la verifica dell'istanza, il cittadino sarà convocato per un colloquio conoscitivo, con l'eventuale presenza del proprio avvocato difensore e a cui sarà presente anche un referente dei Servizi Sociali del Comune. Il colloquio è necessario per valutare con piena discrezionalità, sentite le esigenze di lavoro, di studio, di famiglia e di salute del condannato/dell’imputato e tenuto, anche conto delle specifiche professionalità ed attitudini lavorative del soggetto, l’ambito e la struttura di inserimento maggiormente adatta. Si procederà quindi all'elaborazione di un progetto/programma di lavoro di inserimento al Lavoro di Pubblica Utilità.

Il Comune di Monza può respingere le istanze di svolgimento dei lavori di pubblica utilità per motivi organizzativi o per indisponibilità del richiedente a svolgere il lavoro nelle giornate e negli orari messi a disposizione dall’Ente o decidere, successivamente al colloquio conoscitivo, di non procedere all’elaborazione del programma qualora non sia opportuno inserire il soggetto, in base alle caratteristiche personali o professionali dallo stesso possedute, in alcuna delle proprie strutture.

L’attività lavorativa non retribuita a favore della collettività sarà svolta in conformità a quanto disposto nella sentenza/nel decreto penale di condanna, ove il giudice indica la durata del lavoro di pubblica utilità, ovvero a quanto previsto nel programma di messa alla prova.

Il progetto sarà attivato solo successivamente al ricevimento del provvedimento definitivo del Giudice e alla comunicazione del nulla osta all’esecuzione da parte dell’Ufficio Esecuzione Penale Esterna di Milano (U.E.P.E.).

Prima dell’inizio lavori il cittadino incontrerà il Referente del Servizio interessato per la definizione degli aspetti operativi.

Gli ambiti di attività cui il cittadino potrà essere adibito sono elencati in coda alla Convenzione sottoscritta tra il Comune di Monza e il Tribunale di Monza.


 Modulo istanza LPU condanna Codice della Strada (guida in stato di ebbrezza) (formato PDF - 98 KB)

Modulo istanza LPU art. 168-bis Codice Penale (sospensione del giudizio con messa alla prova per i reati puniti con la sola pena edittale pecuniaria o con la pena edittale detentiva non superiore nel massimo a quattro anni) (formato PDF - 97 KB)

Convenzione (formato PDF - 119 KB)

E' possibile compilare online i moduli con la versione XI di Adobe Reader (scaricabile qui).


Normativa

Art. 186, comma 9-bis Decreto Legislativo 30 aprile 1992, n. 285 (Nuovo Codice della Strada)

Art. 168-bis del Codice Penale (sospensione del procedimento con messa alla prova dell’imputato), così come modificato dall’art. 3 della Legge 28.04.2014, n. 67.

Legge 28 aprile 2014, n. 67.

Ultimo aggiornamento: Wed Jun 01 12:04:57 CEST 2016

Pagine collegate

Monza True emotion

Per valorizzare l’offerta turistica e commerciale in città

Sportello Monzabitando

Agevolazioni fiscali e garanzie per i proprietari di alloggi sfitti o invenduti.

Progetto Co-opportunity

Servizi a supporto ai cittadini

Tenga il resto - contro lo spreco alimentare

Il pasto non consumato si può portare a casa.

Una città per te

Percorso partecipativo a supporto dei procedimenti correlati al PGT.

Consulte di quartiere

Organi creati per consentire la partecipazione e consultazione dei cittadini.

Casa delle Culture

Un progetto per superare pregiudizi e comportamenti discriminatori e razzisti

Musei civici di Monza

Oltre 140 opere di arte e di storia cittadina.

Defibrillatori in città

40 defibrillatori in città per prestare un primo soccorso alle persone in arresto cardiaco.

Pulizie di Primavera

La manifestazione che coinvolge migliaia di cittadini e associazioni per abbellire la città

Aiutaci a migliorare